Mario Kart 7 (videogioco Nintendo 3DS)

0 2

Dopo un inizio opaco e non troppo brillante, la Nintendo 3DS lancia una delle sue prime “killer application”: Mario Kart 7. Il gioco ha subito impennato le vendite della consolle, contrariamente a quanto hanno fatto Zelda e Starfox, che pur rifacendosi a capolavori, ricalcavano un po’ troppo le orme di quanto fatto in passato per Nintendo Gamecube.
Lo scopo del gioco, per chi ancora non lo avesse mai provato, è vincere una bizzarra, alquanto ricca serie di corse di go kart all’interno del mondo di Super Mario, o come la chiamano gli appassionati “Mario Land”. E proprio da quest’ultimo mondo, sono tratti anche gli spunti per l’uso di armi “non convenzionali” valide allo scopo finale: gusci con spuntoni, bombe, macchie di olio, e numerose altre armi e potenziamenti (quali turbo, o penalità come rallentamenti) serviranno tutte all’unico scopo di tagliare il traguardo per primi.
Nello specifico, il settimo episodio della serie si rivela essere uno dei più interessanti di sempre: a cominciare dagli scenari, di una varietà e numero impressionanti. Ci si ritroverà infatti anche a gareggiare sott’acqua, o nel tempio di Wario, o ancora nella giungla di Donkey Kong. Grazie alle novità introdotte, si potrà anche planare sulle piste o gareggiare persino sott’acqua. Non mancano inoltre, le piste “arcobaleno”, divenute per l’occasione due.

In totale, ci si cimenterà in 8 coppe: 4 tutte fatte di circuiti nuovi, e 4 riprese dai precedenti titoli. Ma anche nell’ultimo caso, le piste sono state riadattate alle nuove dinamiche di gioco.
Per quanto riguarda il 3D, è un vero e proprio valore aggiunto del gioco: disattivandolo, si fa quasi fatica a giocare. Per chi ne ha sentito la mancanza, torna l’uso del sensore di movimento: attivando la visuale in prima persona, si giocherà quindi muovendo la consolle.
Interessante anche un’altra novità: è possibile realizzare la “customizzazione” delle auto, acquistando, con le monete guadagnate in gara, nuovi pezzi.
Le modalità di gioco sono ad un giocatore, multiplayer in locale e multiplayer in rete. Le ultime due modalità permettono fino a 8 giocatori in contemporanea. Si potrà inoltre scegliere di gareggiare in un gran premio, nella prova a tempo, oppure in una battaglia per i palloncini o per le monete.

Nella modalità online, è possibile sfidare il mondo intero, una lista di amici creata in precedenza, oppure entrare in una stanza, dove partecipare a dei tornei interni con relative classifiche.
Per quanto riguarda i difetti, troviamo qualche piccolo dettaglio lasciato al caso, come la non inclusione di tutti i personaggi delle edizioni passate e l’eccessiva casualità dei veicoli che vi seguono, che a volte vi sorpassano “misteriosamente” anche se state correndo al massimo e senza intoppi. Ma quest’ultimo particolare esiste sin dagli albori della serie.
Per quanto riguarda la grafica, trattandosi di 3DS, essa ottiene un voto eccellente, non avendo nulla da invidiare alla sua “sorella maggiore” Wii. Anche il sonoro, complice la discreta potenza degli altoparlanti nella consolle, è ottimo.
La longevità riscuote il massimo dei voti: è il Mario Kart più lungo di sempre. Anche la giocabilità è a livelli ottimi, permettendo, grazie al controllo dei sensori, delle sterzate brusche, delle slittate e l’attivazione del turbo immediata.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.