Massaggio Thailandese

0 2

Di derivazione indiana, il massaggio thailandese sfrutta la pressione dei pollici e palmi delle mani sui Sen, meridiani simili a quelli dell’agopuntura. Viene effettuato a terra, su un letto tatami. Il cliente indossa abiti comodi, possibilmente di fibra non sintetica. Nel corso della seduta, che dura un’ora e trenta circa, si fanno anche esercizi di stiramento muscolre simili alle asana dello yoga. Rilassante e tonificante, il massaggio Thai toglie la tensione muscolre ed è, quindi, particolarmente indicato in caso di mal di schiena, cefalea, blocchi articolari o infortuni sportivi. Andrebbe evitato nelle ultime settimane di gravidanza, perchè può anticipare le contrazioni, e in caso di problemi cardiaci.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.