Musei di Roma (recensione)

0 2

Se si vuole optare per una vacanza ed un soggiorno all’insegna dell’arte e della sua storia , Roma è sicuramente la città adatta.
Basti pensare ai secoli di storia che hanno lasciato edifici e tracce di vario genere in giro per i quartieri della città, per capire che si tratta di un vero e proprio museo a cielo aperto: il Colosseo, il foro romano, il centro storico della città, ma anche le zone più periferiche offrono scorci bellissimi anche per una semplice passeggiata, che si trasforma comunque in un tuffo nella storia e nell’arte.
A questo, però, si aggiungono naturalmente i bellissimi musei che punteggiano la Capitale e che meritano tutti una visita, a partire dai più importanti e noti che ospitano capolavori senza tempo.

Basti pensare alla Galleria Borghese, sita nell’omonima villa appartenuta alla nota famiglia romana: è dovuta proprio la lavoro del cardinale Scipione Borghese ed alla sua passione di collezionista, questa superba raccolta di capolavori, dal Bernini al Canova al Caravaggio, che si può visitare, esclusivamente dopo prenotazione telefonica, ad un costo di 8.50 euro a persona.
Biglietto un po’ più economico, invece, per la non lontana Galleria Nazionale d’Arte Moderna, museo nazionale che contiene più di 4000 opere risalenti all’ Ottocento ed al Novecento, esponendo artisti del calibro dei futuristi, come Giacomo Balla, fino ad arrivare ai capolavori di De Chirico, di Kandinsky, di Fontana.
Una collezione davvero bellissima, per un percorso ricco che attraversa due secoli estremamente prolifici ed interessanti da un punto di vista meramente artistico.
Alla Galleria fa da contraltare la Galleria Nazionale di Arte Antica, che ha sede a Palazzo Barberini e che custodisce al suo interno opere d’arte risalenti al periodo storico e artistico concentrato tra il Milletrecento ed il Milleseicento, con capolavori di personaggi come Caravaggio , il Tintoretto o Raffaello.

Ed è possibili ammirare queste tele meravigliose e senza tempo ad un costo molto basso, solo 5 euro a biglietto , che diventano 2.50 euro per le categorie a biglietto ridotto.
Costa invece 6.50 euro a biglietto l’accesso ai Musei Capitolini , che hanno sede in Campidoglio, nel Palazzo dei Conservatori e nel Palazzo Nuovo.
Si tratta di un museo comunale che risale addirittura a prima del 1500, e che raccoglie pezzi d’arte e spoglie ritrovate nel corso della storia negli scavi della città.
Proprio per questa ragione visitarlo significa entrare davvero nella città e nella sua vita millenaria, passando attraverso sale che custodiscono le tracce di vita passata rimaste sepolte per secoli sotto le strade capitoline.
Pagando un biglietto di 10 euro, ridotto ad 8.invece, è possibile ammirare la splendida collezione della famiglia Colonna , presso l’omonima galleria, che espone capolavori tra il Millequattrocento ed il Millesettecento, anche se alcuni dei pezzi più importanti sono stati venduti dalla famiglia durante il periodo giacobino per necessità.
Infine, sebbene tecnicamente non sono su suolo romano , non possono non essere menzionati i Musei Vaticani, uno dei complessi museali più ricchi ed affascinanti del mondo, che custodiscono capolavori inestimabili e che possono essere visitati al costo di 14 euro al biglietto ( 8 per i ridotti ), ma che ne valgono davvero ogni singolo centesimo.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.