Need for Speed: The Run (videogioco)

1 2

Poche altre volte un titolo della serie Need For Speed ha generato tanta attesa come l’ultimo episodio “The Run“, uscito a metà novembre 2011. “The Run” ha infatti richiesto ben tre anni di sviluppo, molto di più dei giochi precedenti, ed è il primo a presentare location non di fantasia ma da ogni parte d’America, per un’esperienza di gioco più sofisticata e realistica.
Il protagonista del gioco è Jack Rourke, fuggitivo inseguito dalla criminalità organizzata a cui, per motivi che non vengono chiariti, deve parecchi soldi. Secondo la sua amica Sam Harper (doppiata da Christina Hendricks, già famosa per la sua interpretazione in “Mad Men”) l”unica opportunità per salvare la pelle è partecipare a una corsa attraverso tutta l’America, da San Francisco a New York, con venticinque milioni di dollari in palio per il vincitore. Naturalmente c’è anche da evitare la polizia, che vuole a tutti costi fermare la competizione. I chilometri complessivi dei tracciati sono trecento, più del triplo di quelli di Need For Speed: Hot Pursuit.
Il gioco è disponibile per PS3, Xbox 360, Wii, Windows e Nintendo 3DS. La varietà dei tipi di prove è notevole, e passa dalla classica competizione di velocità a otto macchine alla sfida contro il tempo, dalla gara a sportellate alla fuga dalle macchine della polizia. I panorami sono molto suggestivi, con alcuni grandi classici americani noti all’immaginario collettivo come il parco di Yosemite, le Montagne Rocciose, i saliscendi di San Francisco, il New Jersey Turnpike. Piuttosto scarsa invece la possibilità di customizzare e migliorare le proprie vetture: il gioco toglie molte delle responsabilità sulla decisione dei mezzi al giocatore, scegliendo lui quali auto sono più indicate per ciascuna prova. Come sempre, Need For Speed non è un simulatore di auto, ma un titolo a tutta adrenalina dove, con qualche concessione alla fisica e alle specifiche dei vari modelli di vettura, l’obiettivo è evitare treni che arrivano ai duecento all’ora, passanti scriteriati che attraversano le strade quando non dovrebbero e ogni curva parabolica va fatta tirando al massimo il freno a mano, il tutto riuscendo ad avere la meglio dei concorrenti che sfrecciano su Lamborghini Gallardo o McLaren. Un’altra meccanica da menzionare è quella dei “Reset”: quando si fallisce qualche prova, si finisce fuori tracciato, si ha un incidente, si può usare uno dei “reset” forniti in un numero fisso e avere un’altra chance. C’è da dire che il tempo di caricamento dopo ogni reset non è propriamente breve e alla fine.

Oltre alla già citata modalità storia, in Need For Speed: The Run sono presenti anche altre possibilità di gioco: ad esempio i vari “challenge mode” che vengono sbloccati man mano che si va avanti con la storia, e la modalità online per competere con altri giocatori da tutte le parti del mondo. Man mano che si completano le challenge si potranno guadagnare medaglie di vari metalli che permetteranno di avere diritto ad auto più performanti da usare nello story mode di The Run.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

1 Commento

  1. Mehmet dice

    Ragazzi, forse l’avrf2 gie0 detto, ma mi se0 che questa noztia era gie0 aspparsa 1 anno fe0 sul sito World di Transformers. Cmq io nn sono molto abituato alla serie G1 ma spero che esca presto e che possa giocare con voi. Un mmorpg dei robottoni l’ho sempre sognato. Spero che il gameplay sia + o meno simile a quello di War of Cybertron.

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.