Nessuno si salva da solo (libro)

0 2

“Nessuno si salva da solo” è l’ultimo capolavoro firmato da Margaret Mazzantini. La bravissima scrittrice è conosciuta dalla critica letteraria per i suoi romanzi dalle trame commoventi e delicate, che toccano gli animi sensibili e riescono ad appassionare anche chi non è un amante di questo genere letterario. Dai suoi romanzi sono stati tratti dei film che hanno riscosso notevole successo (ad esempio “Non ti muovere”), e dopo il trionfo di “Venuto al mondo” si aspettava il suo nuovo romanzo con trepidazione.
Nessuno si salva da solo è edito da Mondadori ed è uscito in libreria a marzo del 2011. Le sue 189 pagine in pochi mesi hanno colpito i lettori portando il romanzo tra i primi dieci libri in Italia con le vendite maggiori.

Il romanzo narra le vicende di una coppia separata, vicende che possono capitare nella normalità di tutti gli amori, di quelle storie che all’inizio sembravano destinate a durare in eterno, e che poi la vita con degli scossoni le fa barcollare, e qualche volta finire.
Eccoli in scena, due separati qualunque, Delia e Gaetano. Hanno un passato e una vita in comune, il loro amore è stato il frutto di due bellissimi e piccoli bimbi, Nico e Cosmo che attualmente vivono con la madre. Questa coppia qualunque ha vissuto un amore intenso e vero, ma di quell’amore è rimasto ben poco, soltanto rancori, rimpianti, lamentele verso il partner.
La loro vita è cambiata rispetto a dieci anni prima, quando si sono conosciuti, e ora in questa nuovo e doloro percorso insieme si ritrovano a parlare senza sorrisi, perché devono decidere come organizzarsi e cosa fare per l’affidamento dei loro figli.
Sarà questa tappa importante della vita, che sono obbligati a fare insieme, a farli rivisitare il passato, a porgli delle domande sul perché il loro amore è andato sgretolandosi senza un motivo preciso.

Le pagine di questo romanzo scavano dentro l’anima delle persone, che hanno amato, che hanno odiato con tanta forza da sentirsi ormai stanchi e senza più forze. Perché quando si ama smisuratamente si odia altrettanto smisuratamente e alla fine di tutto ci si ritrova chiusi in una strada buia a chiedersi il perché di tanti rancori, il perché le cose sono cambiate così totalmente.

È una storia in cui non si parla soltanto di amore, ma temi centrali sono la famiglia, i valori di oggi e la tanto ormai diffusa separazione coniugale. È una storia comune e semplice, ma profonda proprio per questo.

Consiglio questo romanzo perché è bello immedesimarsi nei sentimenti di personaggi inventati che poi potrebbero riguardare chi ci sta vicino o addirittura noi stessi, perché la forza di Margaret Mazzantini è quella di scrivere e scalfire con le sue parole le nostre vite comuni, fatte di amori e delusioni, di riappacificazioni e litigate. La sua totale schiettezza, il suo stile diretto e “senza mezzi termini” ricorda a tutti noi lettori quanto sia semplice amare e poi perdere chi si ama dimenticando poi perché lo si è perso. La sua capacità di affrontare temi delicati ma molti attuali consacra una scrittrice che riceve solo applausi.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.