Nikon d7000 (macchina fotografica)

0 3

La D7000, nuova nata in casa Nikon, è dotata di un sensore d’immagine CMOS formato DX da 16,2 milioni di pixel e di un nuovo motore di elaborazione d’immagine EXPEED 2. Quest’ultimo, serve a garantire una straordinaria velocità di elaborazione e l’utilizzo di molteplici funzioni con maggiore potenza. La sensibilità alla luce è straordinaria: si può estendere la gamma ISO da 100 a 6.400, raggiungendo il valore equivalente di 25.600 in modalità Hi-2. Grazie a questo si potranno avere immagini nitide e dettagli eccezionali con poco rumore elettrico anche per soggetti in movimento in condizioni di scarsa luminosità. Un’altra novità rispetto alle precedenti reflex Nikon è il doppio slot per le memory card (SD), che consente di archiviare e gestire immagini e video (la d7000 permette di fare video full hd) in maniera pratica e ottimale: si potranno salvare foto o filmati, a seconda della necessità, su una scheda o sull’altra. Il sistema Autofocus è a ben trentanove punti, con nove sensori a croce al centro, e consente una messa a fuoco davvero accurata, a prescindere da dove si trovi il soggetto nell’inquadratura. E’ importante anche notare la strepitosa velocità di scatto in sequenza di sei fotogrammi per secondo, con tempo di attesa tra uno scatto e l’altro di soli 0,05 secondi. Un tempo davvero ridotto, che permette di “cogliere l’attimo” in situazioni in cui la celerità è sicuramente importante (a teatro, nello sport). Il prezzo di questo gioiello dell’elettronica è di circa mille euro per il solo corpo macchina, che può arrivare a mille e cinquecento se in formato kit con obiettivi standard (18-55, 55-200) e scheda di memoria inclusa. L’impugnatura è la classica Nikon, maneggevole e anatomica, ma l’avanzamento dell’elettronica interna la rende sicuramente un po’ più pesante rispetto alle sue “sorelle più piccole” come la D3000 o la D5000. Inoltre la fotocamera, protetta da un top e da un retro in lega di magnesio, se conservata e adoperata correttamente è resistente alla polvere e all’umidità ed è sicuramente utilizzabile anche in situazioni di scatto non agevoli. Pur essendo una reflex per amatori (il migliaio dopo la D sta ad indicare un livello più basso rispetto alle centinaia, di uso prettamente professionale), la D7000 non ha nulla da invidiare ad altre macchine fotografie più costose, infatti l’otturatore è testato per 150.000 scatti, una quantità sicuramente grande per un uso “non professionale”.Personalmente consiglierei questo tipo di macchina fotografica ad una persona che ha già utilizzato una reflex o quantomeno una bridge (se si è alle prime armi e si vuole imparare una reflex da cinquecento euro è sicuramente più che sufficiente), infatti le straordinarie potenzialità di questa macchina potrebbero venire fuori al meglio se utilizzata quantomeno da un fotoamatore esperto.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.