L A Noire per Xbox360 (videogame)

0 3

L.A. Noire è un videogame ideato da Brendan McNamara e Sam Houser, sviluppato da Team Bondi e pubblicato invece nel Maggio del 2011 da Rockstar Games.
Questo gioco genere poliziesco d’avventura, era stato inizialmente pensato solo ed esclusivamente per Play Station 3, in un secondo momento poi, i produttori hanno deciso di realizzare il videogame anche per console di gioco Microsoft, ovvero Xbox 360.
Questo videogioco è ambientato a Los Angeles, ma non ai giorni nostri, in una California del 1947, nel post guerra, con le strade colme di criminali, spacciatori, droga ed ogni genere di vizio che la razza umana conosceva in quell’epoca.

Le scene sono ambientate nell’epoca d’oro di Hollywood, con la crescita dell’universo cinematografico.
Il protagonista si chiama Cole Phelps, un marine degli Stati Uniti d’America, con un solido obiettivo: riparare agli errori (propri) commessi durante la Seconda Guerra Mondiale, da poco terminata.
Egli tenterà grazie alle sue eroiche imprese, di far carriera presso il corpo di polizia di Los Angeles ovvero LAPD (Los Angeles Police Department).
Questo gioco riserva molte sorprese ai suoi consumatori, vediamone alcune.

– L.A. Noire sfrutta una nuova tecnologia chiamata Lightsprint, ovvero l’illuminazione globale, ovvero quell’illuminazione realistica tipica delle animazioni 3D.
– Questo videogame è un perfetto mix tra gioco e film. Ogni scena è perfettamente realizzata, i dettagli sono ben studiati. Un esempio? Si contano più di 150 passanti differenti sullo sfondo degli schemi, con abiti perfetti per il periodo storico descritto.
– Il gioco inizialmente era stato indirizzato solo ai consumatori Play Station in quanto totalmente finanziato da Sony Computer Entertainment America.
Nel Febbraio del 2010, la Rockstar Games ha annunciato l’uscita del videogioco per un’altra console next generation: Xbox 360 di Microsoft Windows.
– Il gioco è composto da 21 casi che il marine Cole dovrà risolvere e ben 40 storie secondarie, molte delle quali, realmente accadute durante la storia più recente degli USA.
Queste particolarità, hanno smentito le voci che circolavano tra i consumatori e gli esperti del settore prima dell’uscita del videogame.
Si pensava infatti che, trattandosi della Rockstare Games, questo gioco potesse essere in realtà semplicemente un clone dell’ormai celebre GTA, solamente ambientato in un’epoca differente.
Inseguimenti, azione e sparatorie, potevano far pensare che le voci fossero vere, ma provando il gioco è possibile ricredersi immediatamente.
Non sarà la pistola il primo arnese utilizzato, questa volta il taccuino sarà protagonista, un vero detective (almeno per quei tempi), prende sempre appunti.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.