Olio di ricino (salute)

0 4

Il ricino è una pianta originaria dell’Africa tropicale che nel corso dei secoli si è diffusa lungo tutta la fascia subtropicale in cui il clima caldo e umido ne ha favorito l’attecchimento. Le foglie, i frutti e i semi sono interamente tossici a causa della presenza di una sostanza, la ricina, particolarmente pericolosa che se assunta anche in modeste quantità può provocare la morte immediata. Tuttavia sia dai secoli remoti, l’uomo ha imparato a trarre da questa strana pianta un vantaggio per sé e la propria salute; attraverso la spremitura dei semi di ricino infatti si ottiene un olio estremamente grasso e vischioso composto per quasi il 90% di acido ricinoleico, un acido che in natura si trova solo ed esclusivamente nei semi di questa pianta.
Gli utilizzi dell’olio di ricino sono molteplici, oggi è impiegato soprattutto nell’industria manifatturiera come lubrificante ma le sue proprietà sono ben più numerose e spesso sconosciute. In passato è stato ampiamente utilizzato come lassativo per la sua forte azione purgativa capace di far espellere all’intestino grosse quantità di acqua ma l”avvento di molecole più raffinate e meno aggressive, ha fatto scomparire del tutto questo impiego dell’olio di ricino. Eppure conoscerne le proprietà ci aiuta a sfruttare questo magnifico dono della natura troppo spesso bistrattato e dimenticato.
L’acido ricinoleico contenuto nell’olio di ricino è un potente antisettico quindi è ottimo per curare i malanni di stagione come il raffreddore o febbricciattola. Inoltre è efficace contro numerose infezioni della pelle e delle mucose provocate da batteri, funghi e muffe. Contro eczemi, acne, tinea, funghi, potrebbe essere molto utile fare degli impacchi di olio di ricino: è sufficiente applicare dei panni imbevuti di olio sulla zona da trattare per trarne un immediato beneficio. Inoltre è stato recentemente dimostrato che l’olio di ricino allevia e previene le disfunzioni del sistema linfatico: fare massaggi periodici con l’olio di ricino stimolando la circolazione linfatica con il movimento delle mani aiuta il nostro sistema di drenaggio a rimanere efficiente e a riprendere la sua funzionalità in caso di problemi.

Ma le proprietà dell’olio di ricino non finisco qui. Esso può rappresentare un alleato di bellezza per le donne ma anche per gli uomini. L’olio di ricino rappresenta un toccasana per i capelli secchi e sfibrati, per prevenire e curare le doppie punte basta fare impacchi di olio ricino prima del consueto shampoo. In alternativa si può aggiungere alla propria maschera abituale dell’olio di ricino e applicarla sulle parti del capello; i capelli riacquisteranno la loro idratazione e la loro struttura sarà riparata dall’interno. E se l’olio di ricino fa bene ai capelli fa bene anche alle ciglia! Invece di acquistare costosi prodotti in profumeria che promettono di allungare ed infoltire le ciglia, provate a riempire un flaconcino di mascara vuoto e ben lavato con dell’olio di ricino, basterà applicare una modesta quantità di olio sulle ciglia ogni sera per vederle più folte, lunghe e scure nel giro di poche settimane.
Infine, proprio per la sua spiccata azione idratante e riparatrice, l’olio di ricino è un ottimo antirughe particolarmente indicato per la delicata zona del contorno occhi.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.