Opinione Forever 21

0 3

Forever 21 è un brand americano di abbigliamento ed accessori fondato nel 1984 dall’imprenditore coreano Do Won Chang. Conosciuto in tutto il mondo, ha punti vendita nelle principali capitali mondiali ed è da poco anche sbarcato in Europa anche se, almeno per il momento, non sembra intenzionato ad espandersi anche in Italia.

Amato da migliaia di giovani donne in tutto il mondo, il brand propone collezioni easy e semplici da indossare ma con quel tocco glamour che fa la felicità di chi vuole essere alla moda senza spendere troppo. I capi certo non passano inosservati perché si tratta sempre di pezzi dedicati ad un target molto giovane e, dunque, più coraggioso per quanto riguarda abbinamenti ed, in un certo senso, disponibile ad osare di più. Inoltre lo stile è quello tipicamente anglosassone, corredano spesso di teschi e varie fantasie che si mischiano tra di loro.

La ragazza tipica di Forever 21 è una giovane donna appena uscita dall’adolescenza che si divide fra scuola e tempo libero. Per questo, accanto a pantaloni e camiciole che sono adattissime per andare a scuola al mattino, troviamo poi minigonne e mini dress per la sera ma anche abbigliamento un po’ più sportivo per il tempo libero e le attività all’aperto. Il tocco è sempre piuttosto sexy ma senza strafare, come si addice, o dovrebbe addirsi – alle ragazzine di questa età.

Ma il vero punto di forza del brand sempre essere il reparto accessori. Scarpe, stivali, collane, bracciali ma anche cappelli, guanti, foulard e tutto ciò serva a distinguere il proprio outfit da quello delle altre. Con il vantaggio che i prezzi proposti dal brand americano sono veramente popolari ed è possibile disegnare il proprio originalissimo look a meno di cento euro, tutto compreso.

Da poco, inoltre, il brand ha lanciato anche la sua personale linea di pigiami e biancheria intima, per completare il look delle giovanissime fans.

Per le italiane amanti del brand è da poco possibile acquistare i prodotti on line. La spedizione nel nostro Paese costa sei euro ma è gratuita con una spesa minima di 75 euro.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.