Opinione Maisons du Monde

0 11

Conosco Maison du Monde da parecchio tempo, direi dal primo giorno che ha inaugurato a Bologna, la città in cui vivo, credo oramai quattro anni fa. Mi è piaciuto subito perché la qualità dei prodotti è alta e il prezzo piuttosto contenuto. Non per tutte le categorie di prodotti però. Ad esempio, trovo i prezzi dei divani decisamente competitivi (se li paragoniamo a Ikea, vincono a occhi chiusi), mentre i prezzi delle librerie sono piuttosto alti.

C’è da dire che il legno utilizzato nei mobili è buono. Non sono arredi da montare,infatti per la maggior parte si tratta di pezzi unici, robusti, fatti di legno pieno. Però ribadisco che il prezzo di una libreria si aggira intorno ai 1000 euro.

La cosa che più mi piace del negozio è il modo in cui sono sistemate le cose: ogni stile raggruppa i propri mobili e accessori per la casa. Le tende sono molto belle e ben fatte. Ho comprato due tipologie di tenda recentemente a metà prezzo durante il periodo dei saldi e sono molto soddisfatta della scelta. Ho preso quelle con grandi anelli direttamente applicati sulla stoffa nei quali viene poi infilato il bastone e sono molto resistenti ai movimenti anche bruschi di apertura e chiusura.

Una novità introdotta nel catalogo dell’anno scorso sono le cucine, di cui purtroppo però non ho esperienza. Sembrano proprio belle, soprattutto per chi ama lo stile all’inglese come me!

Altra cosa che sto apprezzando molto è il catalogo dei bambini. Ci sono delle bellissime cose, soprattutto i letti. Però il prezzo è alto e non so quanto ne valga la pena spendere tre/quattrocento euro per un lettino da bambino, oltre al fatto che i materassi e le reti sono in vendita separatamente.

A Natale faccio spesso tutti i regali per la famiglia nel negozio Maison du Monde. Devo dire che sui piccoli accessori per la casa è imbattibile. Dai magneti da frigo, tazze e lavagnette ai contenitori e utensili da cucina si riesce a comprare anche tanti bei pensierini senza spendere una fortuna.

Trovo piuttosto inutili i vari oggetti d’arredo tipo corni o animali di porcellana e statuette varie perché a meno che non sia un oggetto di grande valore artistico, mi pare decisamente poco chic esporre questo tipo di cose in casa, oltretutto sono oggetti fatti in serie e non souvenir di viaggio. Stesso discorso vale per i quadri.

Buona anche la selezione delle lampade. Ho preso delle applique recentemente modello Bristol molto carine pagate sui quaranta euro l’una.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.