Opinione mobili MisuraEmme

0 4

Molte cose non si improvvisano e MisuraEmme è il degno esempio di una realtà artigianale nata nel 1939 ma al passo con i tempi che ha saputo imporsi all’interno del segmento di produzione mobili.
Un vero e proprio ‘Made in Italy’ che ha tenuto conto dell’evoluzione stilistica, delle mode, dei materiali al fine di realizzare dei prodotti che rispettino i canoni dell’eleganza e della solidità, nel nome di un gusto totalmente italiano.
Da tre generazioni MisuraEmme si confronta con il mercato attraverso collezioni di arredo casa e giardino, che sono create per soddisfare ogni esigenza di gusto e stile, con un vasto bouquet di offerte atte a soddisfare anche il cliente più esigente.

Due i marchi facenti parte del gruppo MisuraEmme: Atelier e GAB. Atelier è l’elaborazione di un mobile trasformandolo in oggetto di arredo senza però perdere nulla della natura artigiana dello stesso.
GAB invece è dedicato alle camere che hanno come finalità quelle di personalizzare al massimo l’ambiente con la peculiarità di essere un prodotto giovane dedicato ai bambini e ai ragazzi che vogliono vivere nella massima libertà gli spazi abitativi.

Esempi di alto profilo design li si possono trovare nel soggiorno Teka, un innovativo soggiorno composto da una elaborata architettura con superfici piane, ante riflettenti e trasparenti in vetro ed uno studiato intreccio di linee geometriche.
Mentre un design armonico pieno di giochi di luce, lo si può riscontrare sul Letto Margareth, originale ed elegante.
Molti sono i designers utilizzati da MisuraEmme per la realizzazione progettuale delle proprie soluzioni che vengono studiate ed elaborate secondo una precisa filosofia che è decisamente variegata, così come sono differenti tra loro per stili Alvar Aalto, Mauro Lipparini, Alfred Roth, Ignazio Gardella, Wolfang Lauberscheimer e Werner Max Moser, tanto per citarne alcuni.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.