Opinione Payback Italia

1 4

Il 29 gennaio scorso anche in Italia è approdata Payback, la nuova carta fedeltà lanciata dalla società finanziaria American Express. Ideata e fondata in Germania, tra i tedeschi ha riscosso un successo tale da essere diventata la terza carta più importante presente nei loro portafogli, dopo il bancomat e la tessera sanitaria. Si tratta di una tessera simile alla Nectar, multimarca e, quindi, multipartner, che consente ai consumatori di accumulare punti con i marchi aderenti al programma, tra cui ricordiamo Alitalia, 3, Esso, supermercati Carrefour, Douglas e Mediaset Premium. Inoltre, tra i partner della coalizione che si sono aggiunti di recente possiamo citare i negozi on line Ebay, Zalando, Bottega Verde, Redcoon, Monclick, Pixmania, Asos e eDreams.

Ottenerla è semplice: entrando sul sito Payback se ne può richiedere l’attivazione con un semplice click, scegliendo la carta che si preferisce tra quelle disponibili. La scelta di un marchio aderente all’iniziativa al posto di un altro non implica nessuna opzione in particolare, ma consente semplicemente all’utente di esprimere la sua preferenza nei confronti di un’azienda piuttosto che di un’altra.

I vantaggi per i consumatori sono tanti. Oltre ad essere gratuita, la nuova carta di fidelizzazione semplifica i metodi di utilizzo perché permette di accumulare velocemente i punti raccolti con gli acquisti effettuati tra tutti i partner aderenti all’iniziativa. L’utente, grazie al sistema dei punti, riceve promozioni, sconti e la possibilità di ottenere dei bonus extra. Avere una carta multimarca incrementa così il valore degli acquisti dell’acquirente, che non si disperdono tra tante card e raccolte punti differenti.

Tra i premi a disposizione troviamo elettrodomestici delle migliori marche, articoli per la casa e persino voucher Alitalia. I punti possono inoltre essere convertiti in buoni sconto per la spesa o il carburante. L’iniziativa Payback permette agli acquirenti un risparmio pari a 200 euro nei primi tre mesi di utilizzo.

Attualmente la carta Payback ha cinquanta milioni di clienti tra Germania, India, Messico, Polonia e, da qualche mese, anche Italia. Perché è stata scelta proprio l’Italia come nuovo Paese di lancio? Semplice: per la grande passione che gli italiani hanno mostrato in questi ultimi anni nei confronti delle fidelity card. Se al momento la nuova carta sembra sovrapporsi alla già nota e affermata Nectar, è già possibile apprezzarne alcune modalità di raccolta punti. I coupon, per esempio, sono il modo più veloce che un consumatore ha per ricevere migliaia di punti nel minor tempo possibile.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

1 Commento

  1. benedetta dice

    Tento di affezionarmi a questa carta fedeltà. La uso per i rifornimenti. Purtroppo trovo a dir poco irritante il il sito internet. Brutto, di difficile approccio. Orrendo.

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.