Opinione personale libro “Mi sa che fuori è primavera” – Concita De Gregorio

0 3

“Mi sa che fuori è primavera”, il nuovo libro di Concita De Gregorio, è un libro che ci parla di speranza. Eppure all’inizio sembrerebbe tutt’altro che questo il tema, essendo la rielaborazione di un fatto di cronaca dai risvolti tragici. “Mi sa che è fuori è primavera” tratta della storia di Irina, una donna in carriera con una vita apparentemente priva di qualsiasi scossone. Quando il suo matrimonio finisce, però, improvvisamente nella sua vita cade una pesante cappa di dolore: il marito rapisce le sue due bambine e forse dopo averle uccise, si toglie la vita gettandosi sotto un treno.

Da quel momento in poi per Irina entra in una spirale di dolore, dolore acuito maggiormente dall’impressione che tutti la ritengano in qualche modo colpevole di questa tragedia. Irina, tuttavia non si arrende, non può e non vuole soccombere sotto il peso di una responsabilità che non sente sua.

Irina sceglie la vita, e piano piano impara ad accettare il suo dolore e a farne quasi un punto di forza da cui ripartire. Proprio in questo modo riesce a non rinchiudersi nella sofferenza e quando alla fine incontra un altro uomo si rende conto di poter amare ancora, di poter di nuovo essere felice.

“Mi sa che fuori è primavera” è un libro che andrebbe letto per capire come imparare a convivere col proprio dolore, è un inno alla gioia e alla speranza.

Il libro si lascia leggere velocemente e senza sforzo, e regala emozioni intense ad ogni pagina. Sebbene si tratti di una storia romanzata e rimaneggiata con grande abilità dall’autrice, il fatto di cronaca è sempre lì presente. L’effetto è quindi quello di star leggendo stralci di vita autentici, che possono insegnare quindi qualcosa di inestimabile e prezioso. Il messaggio che l’autrice vuole comunicare è che la vita concede sempre, a chi non si arrende, una seconda possibilità di essere felici.

Personalmente è un libro che consiglierei a chiunque stia attraversando un momento difficile della propria esistenza.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.