Opinione personale su Bixby. Com’è funziona il Siri di casa Samsung

0 0

Nonostante gli addetti ai lavori e i più informati fans di Samsung ne attendessero, dopo le prime succose anticipazioni, l’uscita da tempo, solo ora su Facebook compaiono i primi annunci relativamente a Bixby e a molti l’assistente virtuale della casa coreana appare ancora come un emerito sconosciuto.
Vediamo allora di saperne di più e di conoscere le funzioni più utili del nuovo Siri dagli occhi a mandorla.

 

Cos’è Bixby

Si tratta del nuovo sistema di intelligenza artificiale annunciato dall’azienda sudcoreana a metà 2017 e che, inizialmente, supportava le sole lingue inglese e coreano.
Il debutto di Bixby è avvenuto in concomitanza alla presentazione dell’ultimo fiore all’occhiello di casa Samsung, parliamo della serie S8.

Con S8 e S8 Plus, infatti, ecco preinstallato  Bixby,ossia la risposta asiatica a Siri che, così come avviene in casa Apple, permette al’utente di disporre di una sorta di maggiordomo virtuale in grado di assisterlo in mille ed un campo e, soprattutto, di farlo imparando dalle abitudini del suo proprietario.
Rispetto al più famoso antagonista americano, però, una grande novità, contando che Bixby si propone di

Aiutare l’utente dello smartphone ad interagire non solo tramite la voce ma anche tramite il tocco

Come attivare Bixby e come funziona

Nella versione testata in lingua inglese Bixby è attivabile semplicemente affermando “Hi Bixby ( o cliccando il tasto apposito posto sotto i comandi di volume). in Italiano, quindi, sarà sufficiente un semplice “Ciao Bixby“, sempre che Samnsung investa davveo in una versione localizzata.
Come indicamo in premessa, Bixby è un assistente intelligente, cioè che impara dalle risposte e consuetudini dell’utilizzatore.
Questa sorta di apprendimento avviene soprattutto mediante la funzione Teach me, che permette di registrare i vari comandi impostati, ottimizzandone l’utilizzo con il passare del tempo.

Quali sono le funzioni di Bixby

Si tratta di tutte features interattive, concepite per agevolare l’utente nelle sue varie ricerche, semplificando il reperimento di informazioni o facendo risparmiare tempo in mille incombenze, ma non solo.
Da segnalare, infatti,  ad esempio l’opzione Bixby Vision che, grazie all’uso della fotocamera, consente di operare ricerche tramite immagini e ottenere oggetti e locali pertinenti in rete.
Non meno utile la Bixby Home, una sorta di memoria intelligente che, partendo dalle abitudini dell’utilizzatore, lo aggiorna costantemente su novità o news che possano interessargli o ancora  la Bixby Reminder, una sorta di  promemoria evoluto che rammenta all’utente di leggere articoli o messaggi o vedere un video che aveva catturato la sua attenzione.
Ovviamente non poteva mancare una versione Voice, che utiilizzando comandi d’azione, consente anche l’automazione di risultati complessi come possono essere una ricerca che si conclude con l’invio di documenti al mittente indicato ( “Invia il file presente nella cartella A a Capo”).
Se non bastasse, inoltre, sul Playstore non manca una specifica app,  bxActions, in grado di ampliare le funzioni di Bixby, attraverso la personalizzazione del suo tasto fisico.
Basterà settare dalle Impostazioni i vari permessi di accessibilità necessari e potremo, dal menù Remap, riconfigurare a piacimento il tasto 
Bixby, utilizzandolo anche per aprire una data app, effettuare uno screenshoot o scattare una foto.

 

 

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.