Opinione personale su La scatola dei bottoni di Gwendy

0 0
Sono due gli autori di La scatola di Gwendy, Stephen King e Richard Chizmar
Il genere è thriller/horror

L’editore è Sperling e Kupfer
Le pagine 256

La trama

La protagonista, Gwendy è una bambina vittima di bullismo.

In uno dei tanti momenti di disperazione che la portano di corsa in cima a un promontorio della cittadina di Castle Rock, chiamato Scala del Suicidio, Gwendy incontra un misterioso uomo vestito di nero, il signor Richard Farris, che le offre una scatola dagli strani poteri magici, sul bene e sul male: è la scatola dei bottoni.
Nel corso di una coinvolgente conversazione, lo sconosciuto spiega alla bambina quali sono i poteri della scatola dei bottoni.
Durante la sua adolescenza fino al momento dell’iscrizione al college, Gwendy riscirà a fare un nobile uso del dono ricevuto, migliorando la propria vita e i rapporti con gli altri.
Nel contempo Gwendy immaginerà le conseguenze devastanti di un uso diverso della scatola dei bottoni, sentendola sempre più sua e restandone sempre più affascinata, nel terrore di perderla.

Lo stile

Il lavoro, fatto a quattro mani, è abilmente mescolato, tanto da non distinguere quale sia il contributo dell’uno o dell’altro autore.
In una intervista Richard Chizmar ha dichiarato che Stephen King gli ha inviato l’inizio della storia e lui l’ha portata a termine.
La storia di Gwendy, personaggio molto interessante, è raccontata in terza persona.
I contorni del racconto sono sfumati, mentre le azioni e le parole dei personaggi hanno grande risalto e compongono scene suggestive, in un crescendo di tensione.
Nello stesso crescendo, l’elemento horror lascia immaginare finali catastrofici, che man mano scompaiono, lasciando posto a un finale più soft.

Commento

Più che di un libro si tratta di una novella e probabilmente farà presto parte di una raccolta di scritti di Stephen King o di Richard Chizmar.
Gli assidui lettori di King lo troveranno probabilmente meno interessante rispetto ai suoi capolavori, nonostante ciò la scatola di Gwendy si inserisce bene nella collezione di libri dello scrittore, specialista nel racconto di situazioni conflittuali.
Il personaggio di Gwendi è infatti, un personaggio reale inserito in una storia fantastica.
Lo stile è piacevolmente scorrevole e le illustrazioni sono davvero splendide.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.