Opinione personale su Monster Hunter Stories

0 1

Il mondo di Monster Hunter torna, con uno spin-off per Nintendo 3ds.
Possono festeggiare i fan della celebre saga action di Capcom.
È arrivata sugli scaffali dei negozi, infatti, l’8 settembre 2017 la versione tutta italiana del nuovo celebre videogioco, uscita in Giappone già ad Ottobre 2016.

Tornano i nostri Lute, Lilia e Cheval in una nuova fantastica avventura tutta rivisitata per nuove emozioni.

La storia: nuovi background

Rispetto alle uscite precedenti, Monster Hunter Stories ci catapulterà nel mondo che già conosciamo, ma presentandoci scenari fino a questo momento non approfonditi.
L’hunting game giapponese, infatti, cambia registro dedicandosi (diremo anche finalmente!) ad approfondire gli aspetti finora trascurati. La nostra mission partirà con la comparsa del terribile Flagello Nero, che spingerà il nostro protagonista nonchè alterego, a dedicare il suo impegno a scoprire la causa di questo male.

Le novità

A solleticare la curiosità di fan saranno sicuramente le novità introdotte, tra cui una maggiore attenzione dedicata alle uova, con le quali sarà possibile interagire maggiormente e ottenere particolari combinazioni di caratteristiche attraverso le abilità del giocatore in fase di schiusura. Saranno inoltre presenti le figure dei mercanti tramite le quali sarà possibile ottenere offerte e del fabbro tramite cui, invece, potremo incrementare le nostre armi.
Centrale il rapporto con i nostri mostri, non solo la mera caccia ed il combattimento. Nel villaggio di Hakum, infatti, la pietra del Legame crea una simbiosi unica con la bestia, con lo scopo di elevare il giocatore al vero status di Rider. Una struttura narrativa più intrecciata e ricca rappresenta sicuramente il punto forte di questo nuovo capitolo della celebre saga Hunter.

Le battaglie

Se i dubbiosi si interrogavano sulla resa delle battaglie in JRPG, basterà dire che la giocabilità è tutt’altro che infantile, seppur possa sembrare fin troppo semplice per i giocatori più esperti. La grafica è estremamente ben curata, con un background musicale di tutto rispetto.
Per quanto riguarda la versione italiana, inoltre, la traduzione è assolutamente da considerare all’altezza dell’originale giapponese.

Che dire di più? Il gioco si narra da sè! Consigliamo con tutto il cuore Monster Hunter Stories ai giocatori di tutte le età che hanno amato i precedenti capitoli.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.