Opinione personale su Need For Speed Payback

0 0

Need For Speed Payback è il nuovo titolo di corse clandestine ricche di adrenalina caratterizzato da diversi aspetti interessanti che cancellano, almeno in parte, i difetti del precedente capitolo/reboot della saga.

Il ritorno della modalità storia su Need For Speed Payback

Se nel precedente titolo, infatti, si era notata una pesante assenza, ovvero quella della modalità offline single player conosciuta come Storia, su Need For Speed Payback questa è stata aggiunta nuovamente, garantendo ai giocatori la possibilità di poter sfruttare questo titolo senza dover sottoscrivere un abbonamento per la parte online, comunque presente.

La modalità storia è tipica della serie di Need For Speed: in Payback ci saranno tre tipologie di eventi, ovvero la gara classica, la drift challange e la fuga dalle forze dell’ordine.
Ognuno di questi eventi potrà essere completato con uno dei tre piloti disponibili, ognuno dei quali dotato di abilità particolari.
Al termine del completamento dei vari obiettivi ci sarà la classica Boss Battle, ovvero una gara uno contro uno che consente di proseguire nella modalità storia e sgominare l’organizzazione criminale di Fortune Valley.

Need For Speed Payback, tra missioni extra e collezionabili

Il titolo Need For Speed Payback è stato progettato per tenere incollati i giocatori allo schermo del televisore.
Questo poiché le missioni secondarie danno accesso ad una serie di oggetti, che potranno essere tenuti o venduti, i quali permettono di modificare il proprio veicolo, personalizzandolo al massimo.
Le missioni extra saranno in grado di aggiungere quel tocco di brio alle varie gare, che verranno vissute in maniera differente a seconda dell’obiettivo che si intende perseguire.
I collezionabili sono invece sparsi su tutta la vasta mappa di Fortune Valley, che potrà essere esplorata completamente dal giocatore.

Need For Speed Payback: difficoltà crescente e altri aspetti

Oltre ad un ciclo giorno e notte sincronizzato con l’orario locale (giocare alle 19 permetterà di gustare un tramonto spettacolare mentre alle 12 il sole di Fortune Valley illuminerà le strade), il gioco è caratterizzato da una difficoltà che cresce costantemente.
Se le prime gare possono essere affrontate senza troppe complicazioni, quelle successive metteranno a dura prova il giocatore, che sarà costretto a modificare il suo bolide, acquistarne uno nuovo oppure completare le missioni secondarie e cercare i collezionabili nella città.
Tornano anche le micro transizioni con denaro reale, che agevola i giocatori meno esperti e desiderosi di avere tutto e subito: sarà possibile acquistare gettoni per la slot machine, che regalerà parti per il veicolo, oppure comprare kit particolari per potenziare direttamente il veicolo senza perdere tempo con altre missioni.

Need For Speed Payback riesce a distaccarsi dalla catastrofe del titolo precedente anche se qualche piccolo bug, come auto che si bloccano sulle strade rocciose e sugli spunto, qualche piccolo calo di frame rate e un comporto online da sistemare, visti i diversi lag durante le gare online, lo accompagnano.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.