Opinione personale sui corsi di formazione a Torino di Manager srl

0 20

Tempi difficili per chi è in cerca di lavoro.
Si moltiplicano le aperture di mobilità nelle grandi aziende, aumentano le imprese costrette a chiuder bottega e le opportunità di ricollocarsi, almeno in tempi brevi, sono ridotte al lumicino.
Naturalmente, da questo punto di vista, soprattutto non trovando, fondamentale è impegnarsi nell’attesa a consolidare il proprio bagaglio professionale, avere la disponibilità e la voglia di rimettersi in gioco, ritornando sui” banchi di scuola” per perfezionare e aggiornare conoscenze e competenze o apprenderne altre. Non tutti, però, hanno la fortuna di vivere in province dove l’offerta (e non meno il costo) di corsi di formazione e aggiornamento sia ottimale.

Nonostante l’accesso al sussidio della disoccupazione, infatti, per gran parte delle categorie professionali, preveda la sottoscrizione del cosiddetto patto di servizio presso il proprio Centro dell’Impiego (accordo che vincola chi ha perso il lavoro a realizzare un piano personalizzato di ricollocamento con il Centro stesso, comunicare tempestivamente una eventuale nuova occupazione e soprattutto frequentare appositi corsi formativi, con tanto di obbligo di frequenza, pena la decadenza dal godimento del sussidio) nella realtà, spesso, le cose sono ben diverse. Molte, infatti,i territori dove la richiesta occupazionale è pari allo zero e nelle quali da mesi non si organizzano percorsi di aggiornamento per chi è disoccupato o per lo meno ciò non avviene se non per opera di privati.

La mia esperienza, ad esempio, ha visto la possibilità di poter prendere parte ad un corso di formazione, o meglio un formatemp, a Torino. Evidentemente, vista la mia partecipazione unicamente a questo, non ho la possibilità di esprimere la mia opinione  relativamente ad altre agenzie o centri analoghi, ma non per questo, naturalmente, mi sento di sconsigliarne la frequenza.

Nel mio caso specifico ad erogare il servizio è stato la Manager Srl di Torino, istituto sito a Torino in corso Filippo Turati, 11, ma esistente con una seconda sede anche a Milano, in via Luigi Varanini.

Si è trattato di un formatemp di ben 160 ore, dedicato alla web developer advanced e alle tecniche Seo e Sem per una migliore indicizzazione dei siti web e della loro usabilità lato utilizzatore, con tanto di rilascio di attestato finale.
Non nego che a colpirmi, sia stata, in prima battuta, la gratuità del corso ( in tempi di magra aspetto non determinante, ma comunque importante) anche se poi a convincermi totalmente ha contribuito la storicità dell’azienda, attiva dal “lontano” 1983 e un sito tanto ben curato quanto esemplificativo  della affidabilità dell’ente stesso e dei corsi in essere. Infatti, nei giorni in cui frequento il mio, si tengono contemporaneamente corsi dedicati alla Gestione paghe e contributi, livello medio ed avanzato, uno rivolto alle figure di addetti alla contabilità, un altro indirizzato prevalentemente ad attività di Hr e gestione di risorse umane ed infine uno dedicato al marketing d’impresa e alla pianificazione aziendale, tutti gratuiti in quanto finanziati dalle diverse agenzie di somministrazione.
Accanto a questi non mancano, però, corsi a pagamento quali quello per il rilascio della certificazione HACCP necessaria per svolgere l’attività come esercenti o dipendentidi bar, ristoranti o alberghi o di prevenzione antincendio, di livelli diversi.

Evidentemente la mia esperienza, giocoforza, non può che essere legata al corso che ho direttamente seguito. Non posso, quindi, formulare giudizi relativamente a contenuti o docenti di altri piani di insegnamento, anche se la stessa serietà richiesta a chi frequenta – parliamo di un contesto nel quale lo studente è tenuto ad una presenza minima e nel rispetto di entrata e uscita (naturalmente un minimo di tolleranza non manca) – credo che deponga a favore di una serie di corsi realizzati non tanto per farlo, ma realmente finalizzati all’acquisizione , teorica e concreta, di una professionalità o di consolidarne lo spessore.
Altri elementi positivi che ho potuto constatare la presenza di classi numericamente ridotte (intorno alle 8 o 9 unità), assieme all’estrema competenza e disponibilità dei docenti, sempre pronti a dissipare i dubbi dei partecipanti, e soprattutto  non meno impegnati a livellare le competenze di classi, per loro natura, eterogenee, nelle quali gli skill di chi vi prende parte non sempre sono allineati o ad affrontare anche problematiche connesse alle attività o agli studi individuali degli iscritti.
A contorno di tutto ciò una dotazione informatica all’altezza (aspetto ormai non straordinario, ma non sempre scontato), aule accoglienti, una zona break salvifica dopo 2 ore di lezioni mai banali e una posizione logistica ideale, visto che la sede si trova a pochi minuti dalla stazione di Porta Nuova, elemento non trascurabile per chi non vive a Torino.

Relativamente ai formatori che hanno condotto il mio corso, la fortuna di avere più che due docenti, due professionisti prestati alla docenza, visto che Patrick Donadio (qui la sua scheda) e Mario Piccitto ( qui il sito della sua web agency), prima di dedicarsi a questo tipo di attività, hanno lavorato e lavorano in proprio nel campo della realizzazione di siti, nella ottimizzazione e posizionamento degli stessi e nella realizzazione video, vantando nel proprio portafoglio clienti di assoluto prestigio.
Questa loro assoluta poliedricità nella padronanza delle competenze è risultata fondamentale nello sviscerare i vari contenuti del programma, sempre affrontato teoricamente, ma soprattutto sviluppato in senso pratico, svolgendo concretamente l’acquisizione delle nozioni apprese, come dimostrano la realizzazione, che ogni studente ha ultimato, di un  sito web programmando, uno in Altervista, seguendone e lavorando sul suo posizionamento Seo.
Insomma più che soddisfatte le mie aspettative, sempre fermo restando che primario elemento per chi voglia seguire un corso , naturalmente, resta la propensione all’imparare e a rimettersi in gioco.

Infine, non meno importante, un rapporto con i docenti che prosegue anche al di là del corso, una newsletter per rimanere informati su tutti i corsi che avranno luogo nei mesi a venire e non manca la possibilità di seguire anche on line.
In poche parole, non so se con i corsi di Manager uno potrà diventarlo in breve, ma di certo aumentano le potenzialità per divenire da subito Manager del proprio futuro lavorativo.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.