Opinione pneumatici invernali

0 2

Molti italiani scelgono di dotare la propria auto di pneumatici adatti alle differenti stagioni climatiche dell’anno. Se anche voi avete quindi deciso di utilizzare nella bella stagione gli pneumatici estivi, è arrivato il momento di passare a quelli adatti a situazioni meteo più critiche come pioggia e neve.

Abbiamo testato diversi tipi di gomme invernali per aiutare a scegliere le migliori. Le taglie che sono state prese in considerazione sono quattro, ciascuna adatta a tipi di auto diverse.

Pneumatici invernali di tipo 165/70 R14T: questi pneumatici sono indirizzati a veicoli di piccola taglia ed alle city car come, esempio Volskwagen Up!, Nissan Micra, Fiat Panda, Lancia Ypsilon, Tpyota Yaris.

Pneumatici invernali di tipo 185/60 R15T: questi pneumatici possono essere installati sulle utilitarie Fiat Punto, Renault Clio, Audi A1, Volkswagen Polo, Citroen C3.

Pneumatici invernali di tipo 205/55 R16H: pneumatici adatti alle vetture di taglia media tra cui segnaliamo l’Opel Astra, l’Audi A3 e la Mercedes Classe B.

Pneumatici invernali di tipo 225/45 R17H: ottimi pneumatici per berline, tra cui Mercedes Classe C, Bmw Serie 3.

Tra i pneumatici appena visti consigliamo quello di tipo 165/70 R14T in quanto hanno un disegno del battistrada ideale per ogni fondo stradale e sono studiati appositamente per ridurre il consumo del pneumatico stesso. Hanno però lo svantaggio di dovere essere periodicamente controllati in quanto se il battistrada è troppo consumato, cioè al di sotto dei 14 millimetri, la sicurezza ne risente molto.

Un altro ottimo pneumatico è quello di tipo 225/45 R17H: questo ha il vantaggio di potere essere impiegato anche durante le stagioni non propriamente fredde ed invernali ma ha lo svantaggio di non essere di facile reperibilità a meno che il nostro gommista di fiducia non sia molto ben fornito.

Due sono le principali caratteristiche importanti per scegliere il giusto pneumatico invernale.

In primo luogo è necessario prestare attenzione alla mescola del battistrada. In secondo luogo bisogna valutare attentamente il disegno del battistrada. In questo modo, installati gli appositi pneumatici invernali, potremo transitare anche dove sono necessarie le catene (art. 122 del Codice della strada). Un piccolo suggerimento per i profani: per capire se il pneumatico è invernale basta verificare che sia marcato con la dicitura M+S (tradotto in italiano fango+neve).

Il momento migliore per passare dalle gomme estive a quelle invernali è l’autunno inoltrato in quanto la temperatura non supera, mediamente i 15°C (temperatura massima per le buone condizioni di utilizzo di un pneumatico invernale senza che questo si deteriori inutilmente). Infatti è sbagliatissimo impiegare gomme invernali durante i periodi estivi poiché queste si deteriorano rapidamente oltre ad avere prestazioni nettamente inferiori rispetto agli pneumatici estivi.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.