Opinione profumo Invictus Paco Rabanne

1 40

Potere, dinamismo ed energia. Queste le tre caratteristiche di Invictus, il nuovo profumo di Paco Rabanne presentato dalla maison spagnola a Luglio 2013.

Un profumo deciso, maschile, che già dal nome si preannuncia come un’essenza dal carattere estremo e definito.

La sua composizione si presenta infatti precisa, chiara negli ingredienti fin dalle note iniziali e capace di mantenersi tale fino alle sfumature finali.

Invictus è una fragranza diversa dalle precedenti creazioni della maison, mirate più alla seduzione e contraddistinte da note più calde e sensuali.
Il nuovo profumo si presenta come una fragranza adrenalinica, fresca, dove la sensualità trova sbocco nel suo cuore, sottolineando note che ricordano l’audacia e la celebrazione della forza fisica.

Creato dall’esperta profumiera Veronique Nyberg, Invictus si presenta con note di testa agrumate, grazie alla buccia di pompelmo, agli accordi marini e alle foglie d’alloro. La particolarità e il carattere dell’essenza appaiono in un secondo momento, grazie all’accordo legnoso del suo cuore, mescolato con armonia alle note di testa. Un cuore fatto di legno di Guaiaco, ambra grigia, legno di quercia e patchouli, che riesce a scaldare la prima sensazione olfattiva rendendola profonda e persistente, ingredienti che donano mascolinità alla composizione e la rendono adatta ad essere usata anche durante le stagioni fredde.

Invictus, infatti, è un essenza che celebra il corpo maschile definito dall’attività sportiva, evocando la forza maschile pura attraverso la sua composizione mirata. Non a caso la campagna pubblicitaria della creazione presenta un particolare gioco sul sito della maison, dove sette atleti provenienti da sette nazioni diverse si sfidano in nome dell’invincibilità e del vigore maschile.

La creazione di Invictus ha richiesto alla maison spagnola due anni di lavoro ed una scelta tra più di 5000 fragranze. Nulla è stato lasciato al caso, con un risultato grande nella concezione di un profumo che si pone a mezza via tra un’essenza di moderna concezione e un’elegante acqua di colonia, dove le sfumature tra estate e inverno diventano labili e il ricordo marino e fresco risulta forte nelle persistenti note finali.

Anche la forma della bottiglia scelta come confezione si pone in linea con le caratteristiche della fragranza. Il flacone, disegnato da Cedric Ragot, diventa infatti il simbolo del successo, della vittoria sportiva trasportata nella vita di tutti giorni, grazie alla sua forma a trofeo, metallica e lineare.

Invictus risulta essere il profumo ideale dopo aver praticato un’intensa attività sportiva, con gli agrumi a rinfrescare lo spirito e i legni a sottolineare la fermezza di un’anima forte e vigorosa.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

1 Commento

  1. mauro dice

    Questo profumo è semplicemente nauseabondo, quando qualcuno lo porta in un luogo chiuso, l’aria è irrespirabile, mediamente le persone che lo usano sono senza personalità e gusto. Ho pensato di farlo analizzare per verificare la presenza di sostanze aggressive per l’olfatto. non capisco come possa essere prodotta un essenza del genere nel periodo attuale.

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.