Opinione profumo “Sì” di Giorgio Armani

2 13

In arrivo a Settembre “Sì”, la nuova raffinata fragranza firmata Giorgio Armani.

Anticipato da una suadente campagna pubblicitaria con protagonista l’eterea attrice australiana Cate Blanchett, il nuovo profumo “Sì” si preannuncia come una delle fragranze di punta della stagione. Il video della campagna pubblicitaria di “Sì” risveglia infatti una sensazione di eleganza eterea, ma allo stesso tempo terrena, dove i colori tenui del rosa cipria in contrasto con il nero ricordano il flacone: una creazione in vetro dall’aspetto elegante, puro nelle forme e arricchito da un tappo che ricorda la geometrie delle pietre nere.

La nuova fragranza è stata presentata a Milano il 17 Maggio di quest’anno, nella sede di via Borgonuovo, quando lo stilista ha dichiarato che il profumo “Sì” rappresenta un tributo alla femminilità moderna, “una combinazione di grazia, forza e spirito d’indipendenza”.

Le note di testa di “Sì” sono rappresentate dal bergamotto siciliano, dall’olio di mandarino e dal liqueur cassis, per un primo impatto molto agrumato ma caldo grazie all’apporto fruttato. Il cuore si riscalda grazie all’intensità della rosa, in particolare grazie alla scelta della rose de mai absolute. Esso si apre quindi all’apporto del profondo neroli e lascia spazio al gelsomino egiziano. Fiori quindi, che trovano posto nel cuore della fragranza, per una creazione che cerca i suoi componenti nei giardini mediterranei e orientali.

Le note di base sono anch’esse calde, ma di natura legnosa. Esse vedono infatti susseguirsi componenti come i legni, l’olio di patchouli, l’ambra ed il muschiato orcanox.

La nota finale è affidata alla vaniglia, per donare longevità e un sapore leggermente autunnale alla fragranza che diventa, grazie all’accordo finale, indimenticabile.

Il profumo risulta inequivocabilmente sensuale, ma allo stesso tempo le componenti agrumate lo rendono leggero ed elegante.
Persistente nella pelle grazie ai legni che ne formano la base “Sì” diviene un profumo abile nel fondere un’anima naturale ad un risultato metropolitano, indipendente nella sua essenza più profonda.

Il profumo è stato creato da Christine Nagel, già creatrice per Giorgio Armani nel 2004 della fragranza Armani Prive Cologne Spray Ambre Soie, una creazione sensuale che ha visto lo zenzero fondersi con la cannella, il patchouli, l’ambra e il legno di cedro, con un risultato persistente e profondo.

Ecco che ‘”Sì” riprende la sensualità di alcuni legni riproponendoli in una fragranza meno densa, più fresca nel suo primo impatto. Gli ultimi profumi proposti dalla maison hanno del resto trovato la loro caratteristica comune nel primo agrumato impatto, per poi aprirsi ad un cuore di fiori e legni. Tutto ciò è divenuto identificativo dello stile delle fragranze Armani e “Sì” ne continua la tradizione, pur arricchendosi di una sfumatura più leggera nella suo impatto iniziale.
Il nome stesso della fragranza assume un significato forte ma romantico, dove il “Sì” può rappresentare il “per sempre”, ma anche l’armonia con i tempi che viviamo. Un’armonia che traspare attraverso l’eleganza dalle linee del flacone, ma soprattutto dal profumo stesso, che diviene il compagno ideale di una donna probabilmente ottimista nelle sue scelte e nella sua essenza di ogni giorno.

Il risultato infatti porta verso orizzonti benevoli. “Sì” non è una fragranza chiusa, ma eclettica e aperta a nuove sfumature, giorno dopo giorno.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

2 Commenti

  1. Giovanna dice

    Ho acquistato questo profumo un mese fa,dolce e sensuale,persistente… da me sono una delle prime a portarlo. Indubbiamente ottima scelta.

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.