Opinione profumo “So Nude” di Costume National

0 1

Siamo ormai abituati ai profumi ideati delle più note case di moda italiane e internazionali. Questa volta è il turno di Costume National che ha lanciato sul mercato So Nude, la sua fragranza tutta al femminile per la stagione autunno-inverno.

La nudità è proprio al centro dell’idea da cui nasce questo profumo e nudo infatti è il packaging del profumo che esalta le linee della semplicità e dell’essenzialità che diventano immediatamente chic e di tendenza. Tutto ricorda la pelle senza veli: dalla confezione realizzata in soft touch che ne simula la consistenza al tatto al flacone, sui toni del rosa, che ne ricorda i colori.

La fragranza si compone in testa delle note speziate del cumino e del cardamomo su cui trionfa il sapore delicato del neroli. Tutto il cuore del profumo è pervaso dai motivi floreali della rosa damascena e tuberosa e dello ylang ylang mentre nel fondo trionfa il gusto deciso del legno di cedro e di sandalo e del patchouli d’Indonesia.

Vengono da lontano le fragranze che compongono questo profumo, dalle lontane terre esotiche d’Oriente. Esse nella loro totalità creano un gusto delicato, ma inebriante che vuole essere come una seconda pelle per la donna che lo indossa. Donne dinamiche e decise che non hanno paura di mostrare tutto il nudo della loro sensualità sono le donne a cui si rivolge So Nude di Costume National.

Il patron del marchio italiano, Ennio Capasa, ha voluto riportare in un profumo tutto lo stile che da sempre a distinto questo marchio di moda: il nudo, il nero e il bianco sono i protagonisti dell’idea di fondo che ha portato alla creazione di questa fragranza che vuole mettere a nudo tutto il sapore autentico della singola bellezza di chi lo indossa.

La fragranza è stata realizzata nella versione da 30, 50 e 100 ml rispettivamente disponibili al prezzo di 57, 80 e 109 euro. Il prodotto è stato lanciato sul mercato accompagnato da una bellissima campagna pubblicitaria che ha per protagonista la modella kazaka Alyona Subbotina e gli splendidi scatti del fotografo Henrik Purienne.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.