Opinioni stivali Ugg boots

0 1

Gli stivali Ugg boots (spesso chiamati solamente Uggs) devono il loro nome al marchio che li ha creati, UGG appunto. Si tratta di calzature fatte di pelle di montone double-face, scamosciata fuori e con vello di lana all’interno. Lo stivale è poroso in modo da tenere i piedi freschi in estate e caldi in inverno.

Gli Ugg Boots devono la loro origine all’Australia, dove erano inizialmente usati per tenere i piedi al caldo. Erano dunque un capo pratico, prima di diventare più semplicemente di tendenza.

Negli anni ’60 spopolarono fra i surfisti. Negli anni ’70 vennero introdotti nella cultura del surf del Regno Unito e negli Stati Uniti da surfisti locali di ritorno dalle competizioni di surf in Australia. Sono emersi, però, come fenomeno commerciale solo negli anni ’90 ed esclusivamente negli Stati Uniti.
Abbiamo dovuto aspettare gli anni 2000 perché questi stivali divenissero famosi a livello mondiale.

Oggi è possibile trovarne di tutti i tipi. Non più solo nelle nuance base (beige, cuoio o panna) e i colori pastello, ma anche in toni più caldi quali il rosso, il vinaccia, il bordeaux o più fashon (fucsia, giallo, blu, verde, nero). E se ne possono trovare di unisex, ma anche di tipicamente femminili, di ogni colore (persino quelli più vivaci e in combinazione di varie tonalità anche a contrasto) e forma.

Anche il design e le lunghezze dello stivale cambiano quindi a seconda delle esigenze. Non è così strano, infatti, trovare modelli col tacco o simili a ballerine, modelli alti che arrivano sin sotto al ginocchio o tronchetti dalla misura standard. Ce ne sono per bambini (con tanto di fiocchetti e pon pon) e per adulti. Persino per gli uomini vi sono delle varianti eleganti e confortevoli.
Recentemente mi è capitato di vederne con la zip o con alamari in lana che fanno da chiusura.

Insomma, un capo che si presta a essere indossato da tutti.
Inoltre, la porosità dello stivale fa sì che il piede resti caldo d’inverno, ma respiri d’estate. Quindi, lontanamente da quanto si possa pensare, questo tipo di calzatura può benissimo essere indossata anche nei mesi più caldi.

E’ facile abbinarla al look per via dei vari modelli e nuance a disposizione e dona quel tocco in più a ogni outfit invernale senza fargli perdere in carattere. Sono molto belli sotto le gonne, ad esempio, ma anche calzati sopra i jeans.
La mia opinione è che, se d’estate siano più che altro un capriccio, d’inverno non si può farne a meno. Sono un capo indispensabile che dovrebbe essere sempre presente nel guardaroba di ognuno. Sia esso donna, uomo o bambino.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.