Paul (film)

0 0

Si chiama “Paul” la nuova commedia che ha come attori la famosa coppia comica britannica Nick Frost/Simon Pegg.
Il duo ha già avuto grande successo con il loro primo film “Shaun of the dead” (“L’alba dei morti dementi”) e in seguito con “Hot Fuzz”.

Questa volta vestiranno i ruoli di due nerd appassionati di fantascienza, Graham Willy e Clive Collings, che intraprenderanno un viaggio dal Regno Unito agli Stati Uniti per non perdersi il tanto venerato Comic Con di San Diego e seguire una fedele tappa da veri amanti fantascientifici lungo il New Mexico. Ma lungo il tragitto incontreranno Paul (voce di Seth Rogen), uno strano personaggio che, nonostante i suoi modi “alieni”, risulterà essere un buon compagno d’avventura, con il quale dovranno superare diversi ostacoli per poterlo aiutare, tra cui un padre infuriato al quale hanno rapito “involontariamente” la figlia e degli agenti segreti intenzionati a catturare Paul.

La storia rimanda subito ai cari vecchi film dello stesso genere come “ET” di Spielberg, al quale sarà proprio fatto un riferimento all’interno del film. “Paul” però sarà unico nel suo genere, facendo immergere il pubblico in un sottogenere mai visitato bene fino ad ora.
In un contesto come questo non potevano mancare dei personaggi altrettanto stravaganti.

Vedremo così Jason Bateman (“L’isola delle coppie”, 2009) nei panni di un cattivo agente segreto che dà la caccia a Paul e i suoi amici nerd, seguito da altri suoi colleghi ed eseguendo gli ordini di un misterioso capo. E Kristen Wiig che interpreta Ruth, una ragazza fin troppo fedele alla teoria della creazione e anti-darwiniana che però modificherà le sue idee dopo essersi scontrata con Paul e le sue teorie evoluzionistiche.

Si può notare come abbia influito il cambio di regia, da Edgar Wright a Greg Mottola. Il duo comico si adatta così alla frenetica vita americana ricca di avventura, viaggi, colpi di scena e quella comicità “metropolitana”, abbandonando, almeno per questa volta, la più tediosa vita britannica con il suo humor sottile ma alle volte abbastanza comico e/o demenziale da far ridere chiunque.

La produzione è firmata Working Title Films, Big Talk Productions e Studio Canal; la distribuzione è della Universal Pictures.
Il film ha avuto un budget di 40 milioni di dollari con una spesa totale di 80 milioni.

“Paul” è “atterrato” nelle sale dal 1 Giugno, è consigliabile andare a “visitarlo” prima che perdiate l’occasione di vederlo!

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.