Perdere peso (bellezza)

0 3

Il metabolismo è il termine che indica sia le trasformazioni che subiscono tutte le sostanze introdotte nell’organismo (metabolismo intermedio) sia le trasformazioni energetiche che le accompagnano ( metabolismo energetico)
Avendo dubbi su questo argomento, mi sono informata ed ho capito che l’assimilazione è la trasformazione di ciascuna sostanza in composti chimici utilizzabili dall’organismo per la sintesi dei suoi diversi costituenti.
Il catabolismo invece è la demolizione di varie sostanze introdotte nell’organismo stesso, allo scopo di ottenere l’energia necessaria al normale svolgimento dei processi vitali.

I prodotti di tale demolizione ( acqua,anidride carbonica…) vengono eliminati a livello renale, polmonare o intestinale.
Il mio organismo ha difficoltà nel metabolismo dei lipidi…ma questo è il metabolismo intermedio.

Il metabolismo basale, invece, è la quantità di energia che l’organismo deve spendere per svolgere le funzioni basali della vita: processi chimici, attività cardiaca, lavoro dei muscoli respiratori, contrazione della muscolatura liscia dell’intestino, mantenimento del tono muscolare , mantenimento della temperatura corporea.

Poiché nello svolgimento di queste funzioni non viene compiuto alcun lavoro esterno all’organismo e poiché tutta l’energia utilizzata al suo interno viene in definitiva trasformata in calore, il metabolismo basale viene espresso in calorie.
Per rendere comparabili i risultati ottenuti in soggetti di dimensioni diverse, si fa riferimento alla superficie corporea . Per tali ragioni il metabolismo basale è misurato come il numero di grandi calorie ( chilocalorie o Cal) prodotte in un’ora e per metro quadrato di superficie corporea da un individuo che si trovi in condizioni basali , cioè a riposo completo , a diguno da 14 ore, in un ambiente a temperatura media di 16°C.
L’organismo ricava l’energia che gli è necessaria dall’ossidazione degli alimenti ( glicidi, lipidi, protidi) .
Esistono apposite tabelle dalle quali , noti il peso e l’altezza del paziente, si ricava la sua superficie corporea.
I valori normali del metabolismo basale variano con l’età: è di 40 nel neonato, sale a 60 verso i cinque anni, ridiscende a 40 intorno ai 20 anni e cala gradualmente fino a 35 nella vecchiaia.

Il peso di ciascun individuo varia notevolmente durante la vita: cresce costantemente dalla nascita alla fine dell’adolescenza , quindi tende a stabilizzarsi nell’adulto per diminuire in genere lievemente e progressivamente nella vecchiaia.

Personalmente, ammetto che in un certo periodo della mia vita non mi potevo vedere allo specchio in sovrappeso.
Facendo un esame di coscienza, mi sono resa conto che il sovrappeso poteva dipendere da una dieta ipernutritiva, che ho subito cambiato; un metabolismo veloce permette di bruciare tante calorie, allora ho aiutato il mio metabolismo anche praticando uno sport, iscrivendomi in piscina.
Ogni volta che mi trovo a scegliere fra ascensore e scale, scelgo le scale, esse aiutano a perdere peso…e il mio tessuto adiposo è diminuito.
Ora controllo il peso regolarmente, sono soddisfatta, ma cerco sempre di aumentare il mio metabolismo andando a piedi o in bicicletta piuttosto che in automobile per bruciare in fretta il carburante introdotto nel mio organismo.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.