Piscina Biologica

0 4

Pare che la piscina biologica sia stata creata convertendone una tradizionale di cemento in lago. Il proprietario, stanco dell’incessante e costosa manutenzione, fece abbattere in parte i muri e scavò tutto intorno creando un bacino più esteso con effetto suggestivo, quasi archeologico: di vasca sommersa all’interno di un lago. Per chi avesse già una piscina, questa è una possibilità. Chi invece dovesse partire da zero, potrà creare uno stagno balneabile, o biopiscina: la soluzione migliore quando il giardino è piccolo. Lo stagno è un magnifico impianto ecologico. La depurazione avviene in modo naturale, senza prodotti chimici e scarichi inquinanti. Per rigenerarlo basta una pompa a basso consumo e circuito chiuso, così l’uso di acqua potabile successivo al riempimento si limita a contrastare l’evaporazione. Il posto migliore non sarà in pieno sole, per evitare la formazione di alghe e carenza di ossigeno, ma in un punto dove, magari grazie a un albero, si godono ore d’ombra. L’ombra è importante soprattutto nell’area di rigenerazione, nella zona poco profonda in cui crescono le piante depuratrici. Nulla impedisce di creare una biopiscina in un terreno pianeggiante, l’ideale è però un terreno collinare. Disponendo di più livelli, avremo una zona “sorgente” dove l’acqua affluirà tramite un tubo collegato alla pompa interna. Da questa sorgente l’acqua rifluirà nella piscina attraverso un ruscello: il movimento ossigenerà l’acqua impedendole di stagnare. Più grande lo spazio, maggiore il successo: in una zona balneare profonda tre o quattro metri, l’acqua sarà meno soggetta a sbalzi di temperatura, estendendo la stagione di utilizzo, e favorendo il ricambio dalle zone più fresche a quelle più calde. Per motivi di sicurezza, oltre a recintare eviteremo un accesso brusco alle zone più profonde. Il passaggio dalle acque basse all’area balneare sarà graduale, tale da permettere anche a un bambino di uscire senza difficoltà.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.