Playstation Vita (console portatile Sony)

0 2

Dopo essere stata tanto attesa dai fan della Sony, è finalmente in vendita anche in Italia dal 22 febbraio la Playstation Vita, nuova console portatile.
Evoluzione della PSP, la Playstation Vita ne mantiene più o meno l’estetica, anche se la caratteristica principale della nuova linea è il display molto più grande che per la prima volta raggiunge i cinque pollici.
Trattandosi comunque di plastica, nonostante la grandezza, la console rimane leggerissima e quindi molto comoda da portare in giro, anche se, avendo un monitor davvero delicatissimo, è bene trattarla con cura, magari acquistando una custodia protettiva.

Anche le funzioni di gioco sono simili alla PSP, con i tasti direzionali, pulsanti e stick analogici su entrambi i lati, ai quali si aggiunge la presa per gli auricolari.
Quello che la differenza moltissimo dal modello precedente, però, è l’eccezionale hardware, nonostante le dimensioni ridotte: processore Quad Core ARM_Cortex TM-A9 e scheda grafica PowerVR SGX543MP4+, permettono prestazioni ben lontane dalle precedenti, e anche la batteria riesce ad arrivare alle cinque ore di durata sotto sforzo, contro le tre scarse della PSP. La ricarica completa della batteria, tramite USB, si aggira intorno alle due ore e mezzo.
Una prima, non piccola controindicazione, è l’utilizzo delle schede di memoria per salvare i propri progressi nei giochi utilizzati: ogni scheda, infatti, ha un costo davvero elevato, tra i trenta ed i cinquanta euro a seconda della portata di memoria che si desidera. Una bella spesa che probabilmente influenzerà molto la scelta di acquisto, soprattutto in questo periodo di crisi.
Grande punto a favore della Vita, comunque, è la multifunzionalità: due le videocamere, ad esempio, entrambe specializzate in particolari riprese in base alla quantità di luce ed al movimento, display moultitouch screen capacitivo di ottima qualità, che permette un perfetto controllo con immediata reazione dell’apparecchio ad ogni digitazione, il nuovissimo touchscreen posteriore, che permette di dare comandi senza interferire con la visione dello schermo, o ancora la grande qualità dei sensori di movimento. A tutto questo si aggiunge, la connettività: le due versioni in uscita prevedono in quella più economica la semplice connettività W Fi, mentre in quella più cara una connessione 3G, per la quale la Sony ha preso accordi con Vodafone che propone contratti mensili per poter navigare in internet a prezzi ragionevoli.

Altra grandissima novità della Playstation Vita è nella scelta grafica: l’interfaccia della consolle, infatti, è molto simile a quelle degli smartphone, tanto che la consolle monta anche delle vere e proprie App. Da notare anche l’ottimo multitasking che permette di aprire e mettere in stand by fino a sei giochi contemporaneamente, e l’ottimo browser Vita, il cui unico difetto, anche se non piccolo, è quello di non montare Flash, con il risultato che i video online spesso sono lentissimi o non visibili. In compenso si possono visionare gli MPG4, con aggiunta di codec, ed i giochi disponibili hanno una qualità altissima.
Nel complesso, considerando il prezzo di 249 o 299 euro a seconda della versione, si tratta di un ottimo prodotto, soprattutto per l’altissimo livello dei titoli disponibili.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.