Possessività (relazioni)

0 4

Non esiste una regola generale valida per tutti su come trattare un fidanzato geloso, ogni storia ha un proprio vissuto e un percorso unico e particolare, così come gli attteggiamenti di un ragazzo possessivo possono essere vari ed essere confusi per una semplice gelosia o un senso di protezione maggiore. Quando in un rapporto si sviluppa una forte possessione da parte di uno dei due partner, c’è di solito un forte squilibrio nella coppia, uno dei due di solito il ragazzo, anche se non bisogna generalizzare, decide e stabilisce per entrambi. Gli atteggiamenti possessivi possono essere lievi e quindi essere confusi con un senso di gelosia nei confronti degli amici o degli interessi che riguardano la ragazza o diventare marcate esagerazioni che costringono a interrompere amicizie o a tralasciare interessi per non fare arrabbiare il partner. Quando si è in coppia bisogna decidere e stabilie regole insieme, ma deve essere sempre il rispetto reciproco a farla da padrone, si può limitare un atteggiamento solo quando questo mina realmente la serenità della coppia e quando la parte interessara è comprende la situazione. Come trattare un ragazzo troppo possessivo? La strada migliore è parlarne, non bisogna agire subito e prendere decisioni trastiche, assecondandolo ciecamente, si rischia di far peggio. In una comunicazione sana ed equilibrata devono vengono espresse tutte quelle situazioni che possono mettere a disagio e provocare malintesi e complicazioni, bisogna esprimere le proprie sensazioni o insicurezze, spesso infatti l’atteggiamento possessivo diventa sinonimo di insucurezza nei propri onfronti o nel futuro della coppia che si cerca così di tutelare in tutti i modi. Assocondare ciecamente una riesca è la soluzione solo quando si riconosce di stare nel torto e si cerca di porre rimedio, quando però si tratta di correggere piccoli atteggiamenti che possono urtare i sentimenti del proprio compagno, quando si tratta di richieste assurde, che non trovano nulla di fondato, come interrompere delle amicizie o non andare anche semplicemente in palestra o da qualunque altra parte allora bisogna intervenire. Quando neppure dopo una bella chiacchierata la situazione migliora, purtroppo cè ben poco da fare, se parlando non si è riusciti a trovare una soluzione insieme ed il partner resta ancorato alle sue assurde pretese bisogna spesso essere drastiche e ricorrere al buon senso. Il consiglio di un’amica o di un genitore, di una persona che conosce la storia ma la vive obiettivamente dall’esterno è necessario e fondamentale per cogliere sfumature che una persona innamorata non vede. Un atteggiamento troppo possessivo non va confuso con una manifestazione di amore maggiore, amore non significa possessione ma rispetto dell’altro e felicità. Impedire alla propria ragazza di vivere serenamente un’amicizia o anche un semplice hobby, cercare in tutti i modi di diventare l’unico e solo punto di riferimento per la sua vita è estremamante dannoso. Bisogna a questo punto darsi tutto il tempo necessario per capire cosa si vuole fare, senza interfereze, spesso una storia si conclude a causa di una forte possessione, ma se la si continua a vivere spesso si perde tutto il resto.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.