Rapporto qualità prezzo della Nikon d90 (macchina fotografica)

0 3

Nel momento in cui scrivo il panorama Nikon propone delle scelte che possono confondere, e non poco, il compratore anche se abbastanza esperto da essere ritenuto prosumer. Già un paio di anni fa alla d90, collocata in basso nella fascia professional, Nikon affiancò sul mercato la promettente d5000 che, anche se facente parte della fascia consumer, condivideva col la d90 lo stesso sensore e processore grafico, ma vi aggiungeva una chicca che faceva gola ad una considerevole parte di clientela: il display posteriore basculante ed inclinabile, che unito al prezzo più basso, la ponevano in posizione appetibile rubando qualche punto al merito della d90. Adesso dalla casa Nipponica è stata inserita sul mercato consumer, la nuova d3100, che dopo la breve vita della d3000 va a mettere in discussione la validità della d5000. Infatti quest’ultima, nonostante la denominazione che suggerisce un’inferiorità, presenta caratteristiche superiori alla d5000, ed in alcuni casi alla d90: ad esempio la possibilità di eseguire filmati in HD, che anche se al vero fotografo può passare inosservata è una qualità all’ordine del giorno, la risoluzione di circa 14 Mpixel in confronto dei 12 della d90 e d5000, ed il rinnovato processore grafico lasciano MOLTI dubbi sulla clientela come me, aggiungendo anche il fatto del prezzo inferiore. Indubbiamente la politica di marketing della Nikon è poco chiaro, non si capisce perchè voglia confondere e disorientare vecchi clienti, mettendo nella testa il dubbio di aver comprato una cosa gia sorpassata. A parte queste considerazioni la d90 ha molte cose su un livello superiore rispetto alle altre due ed il tutto va considerato sulla bilancia dell’utilizzo che ne viene fatto e dell’utilizzatore. La nostra d90 può contare su un corpo macchina professionale e si differenzia dalle altre per vari motivi: il più importante è il fatto di avere un motore autofocus incorporato in modo da poter montare, oltre alle ottiche autofocus di ultima generazione con motore a bordo, anche quelle di precedenti serie non motorizzate, allargando lo specchio delle prospettive di espansione del parco ottiche, facilitando il possessore nella ricerca di splendidi usati. Inoltre ha due ghiere di regolazione, rendendo molto più ergonomico l’utilizzo della macchina soprattutto in caso di massiccio intervento manuale;infine ha il mirino a pentaprisma decisamente di un livello superiore alle due consumer. Facendo la media delle prestazioni rilevate nei principali campi di utilizzo delle macchine, vari tester hanno affermato una “lieve” superiorità della d90 sulla d3100, in altri addirittura si dimostra la sconfitta della d5000 da parte della d3100.Il mio consiglio spassionato vuole essere: “compra la d90 con circa 700 € se sei più di un fotografo occasionale, ha il corpo che ti soddisfa nell’impugnarlo, una meccanica di tutto rispetto ed accetta una più ampia disponibilità di ottiche, che puoi trovare ottime anche nell’usato meno recente, mentre se invece la fotografia non è molto di più di un hobby compra la d3100, che con circa 200 € ti fa sognare e divertire”. La d5000 con questa mossa Nikon è già, purtroppo da pensionare.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.