Recensione Alfa Romeo 4c

0 3

Arriva sul mercato per far sognare, è lei la Alfa Romeo 4c, auto del settore sportivo dedicata a chi ama la guida pura che esalta le doti di un buon autista.

La coupè Alfa Romeo nasce a Modena, negli stabilimenti della Maserati, e già questo ci dice quanta professionalità è impegnata nella produzione dei 3500 esemplari previsti, dei quali solo 1000 per l’Europa. La costruzione è pressoché artigianale con poco uso della robotica e infatti per averla occorrono circa 6 mesi dall’ordine e ne vengono prodotti solo qualche centinaio di pezzi al mese.

Alla vista è accattivante e sexy come solo un’alfa romeo può essere, sportiva e sinuosa coniuga la bellezza con l’aerodinamica, considerando la categoria anche il vano bagagli è abbastanza capiente, può infatti contenere un trolley, per un tocco di classe in più sono disponibili anche quelli marchiati alfa romeo.
L’Alfa 4c è una due posti che però non è particolarmente scomoda per il guidatore e infatti si entra senza fare particolari sforzi, sufficiente l’abitabilità anche se non si può arrivare al comfort di una berlina, all’interno c’è il display lcd per controllare la parte elettronica.

Da punto di vista tecnico, numerose le novità che la rendono un’auto unica che non ha nulla da invidiare alle più blasonate del settore.
Gli ingegneri Alfa avevano un grande progetto, ovvero realizzare un’auto leggera e sicura allo stesso tempo e allora hanno preso esempio dalla formula uno realizzando la monoscocca del telaio in fibra di carbonio per un peso di soli 65 Kg, la carrozzeria invece è in polimeri e il motore in alluminio. Grazie a questo mix innovativo l’auto pesa solo 895 Kg, questa caratteristica aiuta il sistema di frenata ad essere molto efficiente, alla velocità di 100 Km orari ha uno spazio di frenata di solo 35 metri.

Nonostante la leggerezza, il motore è 1750 turbo con 240 cavalli di potenza e trazione posteriore, l’accelerazione da 0 a 100 Km impiega solo 4.5 secondi e raggiunge la velocità massima di 258 Km orari.

E’ un auto che coniuga tradizione ed innovazione, infatti, non ha servosterzo, ma mantiene ugualmente una guida fluida, l’assenza permette al guidatore emozioni uniche perché si percepisce in modo più diretto il rapporto con l’auto e con la strada, il piacere di guida viene così sublimato soprattutto in curva, il cambio invece non è manuale cosa non gradita a tutti.
Il prezzo, non alto per il settore, è di 54.300 euro con messa in strada compresa, però gli optional lasciano a desiderare infatti non è compresa l’aria condizionata, l’auto però è personalizzabile.

Gli ingegneri Alfa Romeo non escludono nuove versioni della Alfa 4c anche se anticipano la possibilità di uno spider ben retto dalla monoscocca e un aumento della velocità che sarebbe ben supportata dal motore, esclusa invece la possibilità sui futuri modelli di applicare un cambio manuale.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.