Recensione ASUS Padfone 2

0 2

L’Asus Padfone 2 è il nuovo dispositivo ibrido con sistema operativo Android 4.0.4 ICS, che stravolge completamente l’idea che tutti noi abbiamo del cellulare come del tablet.

L’Asus Padfone nasce, infatti, fondendo in un unico grande progetto un tablet e uno smartphone.

Il nucleo del sistema, che viene poi inserito nello slot a scorrimento verticale, ha uno schermo da 4,7 pollici e sfrutta ben 2 GB di RAM, mentre la memoria interna di 32 o 64 GB è espandibile solamente on-line, sull’Asus Storage e per soli due anni.
Il terminale – molto leggero e compatto – e lo schermo in HD fanno dello smartphone un perfetto gioiello di ultimissima generazione, connubio tra tecnologia e innovazione, che raccoglie il meglio della tecnologia: un processore quad-core Qualcomm SnapDragon da 1,5 GHz, una fotocamera posteriore da 13 Megapixel con autofocus e flash LED, una fotocamera anteriore da 1,2 Megapixel, e un comparto sonoro certificato SonicMaster per un audio limpido e chiaro con la possibilità di poter girare anche video di altissima qualità.

Per quanto concerne il tablet con schermo multitouch, esso garantisce un’ampia produttività, anche grazie alle applicazioni di cui è dotato, tra cui SmartNote con cui viene riconosciuta in tempo reale la scrittura a mano sul display, sebbene l’Asus Padfone non sia fornito della tastiera (come lo è invece il modello precedente).

Ma la migliore qualità di questo ibrido è la sua versatilità. In effetti si può passare facilmente dal tablet allo smartphone con un semplice gesto e senza dover attendere il caricamento del sistema operativo, nonostante – valutati singolarmente – lo smartphone sia nettamente superiore al tablet dal punto di vista qualitativo, potendo competere con i più famosi smartphone attualmente sul mercato.

L’Asus è perfetto per chi lavora ed è sempre in viaggio, dato che da solo lo smartphone può garantire oltretutto sedici ore di conversazione e che insieme possono raggiungere quasi 50 ore di autonomia grazie all’ottima gestione del risparmio energetico. Inoltre esso supporta sia le reti LTE che le reti 3G, è dotato di GPS, del Bluetooth, del WIFI, dell’NFC, e di porte USB 2.0.
Scendendo invece su alcuni singoli particolari del prodotto, ha un lettore multimediale che legge diversi formati di file e anche una radio con antenna integrata.
Del design di questo tablet non passano certo inosservati la sua ultraleggerezza e il rivestimento esterno in Corning Fit Glas, che lo rende resistente a qualsiasi colpo e perfino al display luminoso e ad alta risoluzione.
Unica nota stonata di questo magnifico prodotto potrebbe essere il prezzo (circa 800 euro per la versione da 32 GB), ma non bisogna comunque dimenticare che l’Asus Padfone racchiude in sé due diversi prodotti e che dal prossimo novembre sarà disponibile sul mercato, insieme agli accessori ufficiali.

 

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.