Recensione Evangelion: 1.0 You Are (Not) Alone

0 1

Tokyo-3 è tutto ciò che rimane del Giappone dopo il catastrofico Secondo Impatto; la sua sopravvivenza è messa adesso in pericolo dai minacciosi Angeli. L’unica speranza è riposta dall’esercito giapponese nelle mani dei robot Evangelion della NERV, e in particolare di Eva 01, pilotato da Shinji Ikari, figlio dell’ideatore degli umanoidi biomeccanici. Ma Shinji sarà pronto a diventare un eroe?

Ritorna sul grande schermo l’attesissimo, nuovo episodio della saga Neon Genesis Evangelion: Evangelion, 1.0 – You Are (Not) Alone, ed è il rebuild, stavolta, a farla da protagonista.

Mezzi digitali sempre più sofisticati e uno script asciutto vengono messi al servizio della causa della preparazione di un finale che cerchi di ricompensare in parte gli ammiratori dopo la fine dell’anime. E i fan possono in effetti consolarsi con gli spettacolari combattimenti, decisamente degni di nota, tra Evangelion e Angeli, esempi altissimi di animazione digitale.

Il regista Hideaki Anno riesce a farsi capire contemporaneamente dal fan accanito come da colui che si accosta alla saga per la prima volta, imbastendo una narrazione che suggerisce ma al contempo dice lo stretto indispensabile, per non rivelare più del dovuto. E fa centro.

Protagonista delle storie è ancora Shinji e il suo tempestoso rapporto con Gendo, suo padre. Ma anche l’origine degli Angeli, Rei e ciò che la lega a Gendo. Vi sono poi i misteri riguardanti l’organizzazione che sta dietro il destino dell’umanità e la Nerv, e le arcane profezie di stampo apocalittico.

Insomma, una sapiente orchestrazione, in grado di preparare il terreno (e accrescere la spasmodica attesa) per l’episodio che verrà.

Risultato: proiettato in limitatissimo numero di città giapponesi, fa due milioni di dollari di incassi in una sola settimana. Non dimentichiamo poi le voci dei personaggi: Kotono Mitsuishi (Misato Katsuragi), Megumi Hayashibara (Rei Ayanami), Megumi Ogata (Shinji Ikari), Fumihiko Tachiki (Gendo Ikari) e Akira Ishida.

Il film è in uscita in Italia mercoledì 4 settembre 2013.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.