Recensione film 300 – L’alba di un impero

0 1

Vi ricordate quella pellicola nel quale il Re Leonida, impersonato dall’attore Gerard Butler, combatte con la sua truppa di trecento spartani contro un gran numero di Persiani al grido di ‘Questa è Sparta!’? Sette anni dopo, il regista israeliano Noam Murro ha diretto il suo sequel, intitolato ‘300 – L’alba di un impero’.

Il primo film, ispirato alla novella ‘Xerxes’ di Frank Miller, era stato campione d’incassi. Prodotta dal regista dal primo ‘300’, Zack Snyder, e dalla Casa di produzione della Warner Bros., la pellicola parla della battaglia di Capo Artemisio, svoltasi tra Greci e Persiani in concomitanza con la battaglia delle Termopili. Il protagonista principale è Temistocle, interpretato dall’attore australiano Sullivan Stapleton, uno stratega ateniese, che dovrà avere a che fare con la regina di Caria, Artemisia I, che sarà riprodotta dalla stupenda attrice francese Eva Green. Temistocle dovrà lottare contro l’invasione delle truppe persiane, guidate da Serse I (come nel primo ‘300’ interpretato dal brasiliano Rodrigo Santoro) e dalla stessa Artemisia. Ci saranno anche Lena Headey, presente anche nel primo film, nel ruolo della regina di Sparta Gorgo, e Hans Matheson che presta volto e voce ad Eschilo.

Nel giugno 2008 era nata l’idea di questo sequel di ‘300’, annunciato dai produttori del primo film Mark Canton, Bernie Goldmann e Gianni Nunnari. Nel 2011, viene scelto Noam Murro come regista dopo la rinuncia di Zack Snyder, che ha deciso di dirigere ‘L’uomo d’acciaio’, riavvio della serie cinematografica dedicato allo storico eroe della Marvel Comics, Superman. Originariamente intitolato ‘300 – Battaglia di Artemisia’, il film ha iniziato le sue riprese il 7 luglio 2012 a Sofia, in Bulgaria, e le ha concluse il 12 ottobre dello stesso anno. La Warner Bros Pictures ha già diffuso online tre trailer della pellicola, che doveva essere distribuito nelle sale cinematografiche americane a partire dal 2 agosto 2013. Successivamente la data è stata spostata al 7 marzo 2014, mentre in Italia il film inizierà ad essere guardato al cinema dal 6 marzo 2014.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.