Recensione “Il sale della terra” il nuovo brano di Ligabue

0 1

“Il sale della terra” è l’ultimo singolo che Ligabue ha presentato a sorpresa due giorni fa lanciando il link del video, comprensivo di testo direttamente dalla sua pagina Facebook.

Il pezzo è una vera e propria sorpresa, non solo perché non era stata annunciata ne tanto meno pubblicizzata dal cantante di Correggio, ma anche perché viene toccato un argomento piuttosto insolito se pensiamo ai temi che Ligabue ha generalmente adottato per le sue canzoni. Stavolta assistiamo ad un cantante che denuncia, attraverso la sua musica, una situazione di totale apatia. Ligabue chiama in causa tutti coloro che assistono in maniera sterile alla sete di potere e di mantenimento dello stesso da parte dei politici, non solo italiani, ma di tutto il mondo. Anche lui si tira in ballo come ulteriore “colpevole” e questo viene sottolineato dalla ripetizione incalzante e continua del “siamo” nel testo della canzone. E noi tutti con “il culo sulla sedia” assistiamo inermi, ma consapevoli di vivere una realtà che non ci porta da nessuna parte se non ad un peggioramento ulteriore.

“Siamo la vergogna che fingiamo di provare” afferma il cantante di Correggio. Siamo una società che lamenta continuamente la situazione attuale ma non fa nulla per cambiare le cose. “Siamo il capitano, che vi fa l’inchino”, un passo evidentemente sarcastico che rispecchia perfettamente un uomo “di potere” che rende omaggio alla società, ma che poi alla fine si verifica una tragedia.

Un pezzo rock nato con l’intenzione di polemizzare e di sottolineare con reale sarcasmo la situazione in cui ci troviamo. Nel testo il cantante sottolinea la responsabilità comune della situazione attuale.

“Il sale della terra” è un titolo molto forte se inteso come lo stesso sale che una volta veniva adoperato per rendere arido il terreno. In questo caso il sale della società siamo noi stessi, che a causa della nostra inerzia, rendiamo la società ancora più apatica, statica, arida, sostenendo, al tempo stesso, il gioco di chi ci “manovra” dall’alto.

Il video dipinge il cantante (soggetto principale) che passeggia e si fa spazio tra la folla indifferente di Manhattan. La cornice del video è quella dell’ultim’ora, e sulla parte bassa scorrono le parole del testo come fossero delle breaking news. Il pezzo farà parte dell’album la cui uscita è prevista per il giorno 26 novembre.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.