Recensione libro “Ti prego lasciati odiare” vincitore Premio Bancarella 2013

0 3

Dall’autopubblicazione al premio Bancarella, in poche mosse. Il nuovo caso letterario italiano, arriva da Anna Premoli, col suo “Ti prego lasciati odiare”, pubblicato da Newton Compton.

Il romanzo che ha appassionato un gran numero di lettrici e lettori, è una storia d’amore brillante, raccontata in modo fresco e scorrevole. La trama si basa sul consolidato legame che c’è tra odio e amore, argomento caro a numerosi autori del calibro di Catullo, Shakespeare e Jane Austen.

L’opera prima di Anna Premoli conferma la bontà della teoria di quanti preferiscono l’odio all’indifferenza. Tra i protagonisti, infatti, corre un sacrosanto sentimento di odio, che dura da ben cinque anni e, ogni giorno, si rinnova sul posto di lavoro sul quale i due sono rivali.

Jennifer e Ian lavorano entrambi per una importante banca di Londra e, da tempo, sono a capo di due team tra i quali vige un’accesa competizione. Ma questo non è l’unico elemento di divisione fra i due. Jennifer viene da una famiglia che crede nell’uguaglianza e nella non violenza ed ha Gandhi come mito ed ispiratore. Ian è un conte, erede di un patrimonio di enorme valore e scapolo ambito da tantissime donne della borghesia londinese.

Jennifer che, nel romanzo, fa anche da voce narrante, vede Ian come un uomo insensibile e privo dei giusti valori, dedito soltanto alla bella vita. Finisce per detestarlo, al punto tale da spaccargli il naso con un pugno, malgrado le sia stata insegnata la non violenza fin da bambina.

Ma un forte sentimento di odio, si sa, fa in fretta a trasformarsi in qualcosa di altrettanto intenso che, stavolta, si può definire amore. Serve solo il giusto capriccio del destino che, nel romanzo, è rappresentato da una sorta di sfida o provocazione che Ian lancia a Jennifer.

Lei deve fingersi sua fidanzata, per scoraggiare tutte le donne che lo perseguitano, ambendo ai suoi titoli nobiliari ed alle ricchezze che possiede. In cambio, Ian promette di lasciare via libera a Jennifer su un progetto molto importante, in cui i due sono rivali.
Il finto fidanzamento è un’occasione per conoscersi meglio e, dopo una serie di rocamboleschi episodi, capire che, in realtà, l’odio ha gradualmente lasciato il posto all’amore della loro vita.

Il successo di pubblico e critica, testimonia quanto ci fosse bisogno, in questo particolare momento, di una storia d’amore allegra e brillante, raccontata con uno stile espositivo scorrevole e talmente autentico da risultare, a tratti, persino ingenuo.

Il romanzo ha incontrato il favore del pubblico, fin dalla sua pubblicazione in formato di e-book. Intuendo il potenziale successo del formato cartaceo, l’editore Newton si è assicurato i diritti della pubblicazione, avvenuta a gennaio 2013.

Da quel momento in poi, il successo è stato solo questione di tappe già scandite: dagli scaffali delle librerie, fino al Premio Bancarella, consegnato all’autrice Anna Premoli lo scorso 21 luglio.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.