Recensione “Wolverine – L’immortale” (USA, 2013)

0 2

The Wolverine, (USA, 2013), in uscita in tutta Italia dal 25 luglio 2013 con il titolo WolverineL’immortale, produzione Marvel Enterprises – Twentieth Century Fox Film Corporation, e distribuzione della 20th Century Fox, è, nella prospettiva del regista James Mangold, e nello script di Mark Bomback, Scott Frank, e Christopher McQuarrie, qualcosa di più del semplice seguito di X-Men le Origini – Wolverine.

Intanto perché il film trasporta Hugh Jackman, confermatissimo nel ruolo di Logan / Wolverine e che figura tra gli stessi produttori, in un’ambientazione atipica, quella nipponica. Poi, proprio partendo dallo straniamento del supereroe nell’isolato Giappone, preda delle gangs di yakuza e dei ninja, Mangold lancia nuovi personaggi arricchendo narrazione ed estetica del film, che rispetto alla pellicola del 2009 punta dritto al tema della rinuncia all’immortalità, riflettendo sul mito del superuomo, pur attingendo al repertorio consolidato dei films d’azione. Ne è prova l’incalzante colonna sonora, affidata al newyorkese di sangue italiano Marco Beltrami, allievo di Jerry Goldsmith, specialista dei temi del cinema fantastico.

Logan trova una risposta a una sua ossessione quando un ricco inventore giapponese gli dona la mortalità grazie a una sua invenzione. I suoi nemici potranno dunque ucciderlo più facilmente, e non sarà certo facile per Logan salvarsi, specie dall’incanto e dal pericolo della statuaria Viper (Svetlana Klodchenkova).

Il subplot del film racconta, tra l’altro, anche della difficile relazione tra Logan e Yukio, (Rila Fukushima), bellezza orientale già sposata, fieramente difesa dalla sua famiglia, e conquistarla sarà possibile solo quando Logan avrà affrontato e vinto i tanti e bellicosi samurai della sua famiglia.

A tratti grottesco, ma utile per la conoscenza di Wolverine, il film garantisce scene di lotta estremamente coreografiche e notevoli miglioramenti narrativi, rispetto al primo film del genere.

Completano il cast d’acciaio Will Yun Lee, che è Kenuichio Harada / Silver Samurai, e Famke Janssen, nel ruolo di Jean Grey, ma la vera chicca è nelle guest stars: i non accreditati Ian Mc Ellen, il Gandalf della Trilogia del Signore degli Anelli, e il grande Patrick Stewart, ex Capitano Jean-Luc Picard della USS Enterprise di Star Trek: The Next Generation.

Per saperne di più e per i trailers originali del film: http://www.wolverinelimmortale.it/

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.