Samsung Galaxy Note 10.1: recensione prodotto

0 4

A seguito del lancio del Samsung Galaxy Note 10.1 sono apparse le prime recensioni, alquanto contrastanti tra di loro. Vogliamo pertanto ripercorrere caratteristiche tecniche e non di questo nuovo arrivato per consentire di valutare personalmente.

Lo schermo è 1280×800 pixel, con una dotazione di CPU, Exynos 4412 quad-core con ben 1.4 Ghz. Per ciò che concerne la memoria si parla di 2 GB di RAM.

Il tablet ha una fotocamera posteriore di 5 megapixel, che garantisce foto nitide e soprattutto piuttosto grandi, quella invece montata frontalmente è 1.9 megapixel, indubbiamente inferiore, poiché pensata per un utilizzo diverso. L’apparecchio è dotato di ingresso slot microSD e sensore IR, abbiamo inoltre bluetooth di ultima generazione 4.0 con supporto USB Host e video MHL.

Il Samsung Galaxy Note ha installata una versione di Android 4.0 con a bordo TouchWiz UX e un supporto alla stylus S Pen.

Per ciò che concerne la batteria si parla di una 7000 mAh, con durata abbastanza buona.
Il pennino S Pen Samsung in dotazione è collegato a Photoshop Touch, una simpatica e specifica versione che troviamo appositamente abbinata al tablet. Questa penna è il grande punto di forza, permette infatti di renderlo unico e soprattutto molto utile sia nei comuni gesti come lo scorrimento di pagine, l’ingrandimento e il disegno, ma anche per tutti coloro che necessitano dell’apparecchio per la grafica.
Al suo interno sono preinstallate varie applicazioni e software, tra questi la maggior parte sono ad uno dedicato per la S-pen, come S-note.
La penna in dotazione è ergonomica, piuttosto sottile, molto comoda da utilizzare e soprattutto graziosa per ciò che concerne l’utilizzo è fenomenale: il tratto è deciso, si attua con leggerezza, molto pratico da utilizzare per chiunque, indubbiamente il migliore prodotto in circolazione di questa specie.

Ciò che si riscontra è una grandezza superiore all’iPad e un’estetica complessivamente simile alla versione precedente. Il design è infatti ripreso pienamente da quello, troviamo una plastica centrale di mediocre qualità, troppo mobile al tatto, e un rivestimento esterno sicuramente più durevole e ben fatto.

L’apparecchio è disponibile in due versioni differenti, una con connessione 3G ed un’altra con supporto alle reti Wi-Fi, il primo è pertanto più caro. I prezzi sono a partire da 550 dollari, per l’Italia si parla di 699 a salire.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.