Se mi lasci ti cancello (film)

0 2

‘Se mi lasci ti cancello’, il cui titolo originale è ‘Eternal sunshine of the spotless mind’, è una pellicola diretta da Michel Gondry, uscita nel 2004, prodotta dalla Eagle Pictures che ne ha anche curato la distribuzione, e che vede come protagonisti Kate Winslet e Jim Carrey. La sceneggiatura del film ha vinto l’Oscar nel 2005, ed è stata realizzata da Charlie Haufman, che aveva già messo a punto le storie di ‘Essere John Malkovich’ e ‘Confessioni di una mente pericolosa’. Occorre mettere in evidenza, per altro, che il titolo italiano è stato più volte sottoposto a forti critiche, non solo perché non c’entra niente con il titolo originale, ma anche perché stona nel complesso con l’impegno e l’eleganza del film, facendo pensare che si tratti della classica commedia americana spensierata e non impegnata. Non è un caso che il film, nell’edizione dvd, sia stato distribuito con il titolo originale associato al titolo italiano. La pellicola racconta la vicenda di Joel, interpretato da Jim Carrey, e Clementine, interpretata da Kate Winslet, che si incontrano a Montauk, New York, in spiaggia, e nel giro di poco tempo si innamorano. La relazione è caratterizzata da molte turbolenze, e l’amore dopo due anni finisce. Clementine, dunque, viene a scoprire che una clinica, diretta dal dottor Howard, interpretato da Tom Wilkinson, offre la possibilità di cancellare alcuni ricordi dal cervello delle persone. La donna, dunque, chiede che a essere cancellato dalla sua mente sia Joel, e con esso tutti i ricordi connessi alla loro relazione. L’operazione riesce, e così il giorno dopo, quando l’ex fidanzato prova a fare pace con lei, la ragazza non ricorda nulla di lui. Nel frattempo lei deve subire il corteggiamento di Patrick, interpretato da Elijajh Wood, un tecnico della clinica che vuole utilizzare i suoi ricordi del passato per conquistarla. Intanto Joel si informa per provare a cambiare vita, e anche lui si reca alla clinica: qui consegna tutti gli oggetti riguardanti la sua storia con Clementine. Dopo varie peripezie e disavventure, complici anche i tecnici della clinica (oltre a Patrick c’è anche Stan, interpretato da Mark Ruffalo) i due si riconcilieranno, dopo aver capito quel che era successo. Decideranno di provare una nuova relazione, consapevoli che non ha senso rinunciare alle cose belle del futuro per colpa degli errori del passato. In sostanza, il film è davvero consigliato. Come detto, non si tratta, a dispetto del titolo ingannatore, di una commedia romantica spensierata, ma di un’analisi molto più profonda dei sentimenti e degli aspetti psicologici dei personaggi, attraverso una storia che sa coinvolgere, emozionare ma spesso anche commuovere lo spettatore. Un applauso generale va alle performance degli attori. Non solo i protagonisti, ma anche i comprimari riescono a calarsi perfettamente nella parte, risultando credibili e in sintesi molto apprezzabili. Ottima la sceneggiatura, particolarmente curata la fotografia, qualche intuizione registica davvero eccellente, e in generale spunti di creatività sparsi qua e là per il film che si fanno amare: questi i pregi più rilevanti di ‘Se mi lasci ti cancello’, commedia da non perdere.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.