Sedia a dondolo (fai da te)

0 22

Uno degli elementi arredativi della casa che sono più caratteristici d’inverno, magari accanto al caminetto sono le sedie a dondolo. Spesso soprattutto a casa dei nonni o dimenticate nelle soffitte si trovano veri e propri pezzi di antiquariato ancora in ottimo stato, a cui basta dare una ripulita e riverniciare per riportare a tutto il loro antico splendore. Ristrutturare una vecchia sedia a dondolo può essere anche un passatenpo da fare a casa come un hobby, bastano determinati accorgimenti e una buona manualità. Bisogna partire dallo stato in cui si trova la sedia, spesso in questo tipo di poltrone a risentire dell’usura e a rompersi più facilmente sono le basi su cui poggia la sedia stessa. Per una maggiore sicurezza e stabilità esse vanno sostituite quando danno segni di cedimento o sono gia rotte. Sostituirle può non essere facile, anche perchè vanno trovati pezzi di legno ondulati che ne riprendano la forma, per questo è meglio affidarsi magari alle mani esperte di qualcuno che ha l’hobby della falegnameria e realizzarle ex novo, o quando possibile recuperare quelle vecchie magari rinfornzandole con altre assi di legno per dare maggiore stabilità. Una volta esaminata la stabilità e la struttura della sedia si passa alla sua pulitura e alla sua veniciatura. E’ molto importante pulire e riverniciare le sedie vecchie perchè potrebbero avere dei tarli, oltre al lato estetico, una verniciata restituisce lucentezza alla sedia. In commercio esistono diversi tipi di vernice per legno, nella scelta va sempre considerata e preventivata la sua non tossicità e il fatto che le vernici non siano infiammabili e abbaino una base ad’acqua che permetta una facile pulitura. Ci sono molte marchein commercio Hemmer, Borma, Ecolabel, basta scegliere quella più adatta alle proprie esigenze, usando sempre le dovute accortezze. Una volta scelta la pittuta i prezzi anche in questo caso sono vari dipende molto dalla resa in linea generale un barattolo di piccole-medie dimensionie è più che sufficente per fare dare due mani di vernice, la fascia di prezzo va dai 5 euro in su. Una volta scelto il tipo di verniciatura, si puù sempre anche optare solo per una lucidatura con uno spray acrilico o una cera, anche in questo caso i prezzi sono vari dai pochi euro fino alla decina, si passa all’azione. Personalmente consiglio se si decide di verniciare una sedia di discostarsi molto dal colore di base, ma di riprendere il colore naturale del legno e insistere su quello. La verniciatura va poi fatta in un luogo all’ombra preferendo pennelli in setole sintetiche e non naturali se la vernice è a base acquosa e non va lasciata asciugare al sole ma sempre in un luogo asciutto e al fresco. Una volta completamente asciutta è possibile passare un lucidante, prezzo sui 4-5 euro. Una volta finita si ha la soddisfazione di aver restaurato qualcosa con le proprie mani, l’unico svantaggio può venire dalla poca dimestichezza iniziale, ma basta esercitarsi. Infine, tocco di classe aggiungere un bel cuscino.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.