Segnali dal futuro (Film)

0 2

Il film è uscito nelle sale cinematografiche americane nel 2009, è diretto da Alex Proyas e interpretato da Nicolas Cage. La pellicola appartiene a un genere misto, metà tra fantascientifico, thriller e azione, dura circa due ore. La storia ruota intorno ad una serie di catastrofici eventi naturali, che distruggeranno la Terra e solo un coraggioso astrofisico cercherà di fermare la catena di eventi. La storia inizia nel 1959, in occasione dell’apertura di una scuola elementare una maestra assegna ai suoi alunni il compito di disegnare che succederà nel futuro, i piccoli dovranno poi conservare i loro messaggi in una capsula del tempo che verrà aperta cinquant’anni dopo. Tra i ragazzi c’è una strana bambina, Lucinda, che riempie pagine e pagine con una serie di numeri. Poco dopo la maestra della piccola trova Lucinda in un ripostiglio con le unghie tutte rovinate, la ragazza ha riempito il muro con i numeri. Per uno strano caso il fogli scritti da Lucinda finiscono cinquant’anni dopo nelle mani di Caleb, il bambino è il figlio di un acclamato studioso di astrofisica del MIT, John Koestler ed è da pochi anni rimasto orfano di madre. Quando il padre del ragazzo vede quei numeri capisce che c’è qualcosa di strano, una sorta di sequenza, a poco a poco viene a capo del mistero e decifra il codice dei numeri. La sequenza riporta in ordine cronologico tutti i disastri naturali che hanno colpito il mondo negli ultimi cinquant’anni, ne mancano solo tre. Se da un lato lo scienziato è molto scettico perchè non crede nel destino dall’altro deve arrendersi all’evidenza quando il primo dei tre disastri non ancora avvenuti si avvera, con uno schianto si distrugge un aereo e muoino circa ottanta persone. L’uomo decide così di fare qualcosa, pur di non fare avverare il secondo disastro ma malgrado i suoi tentativi non può fare nulla contro un deragliamento dei treni della metropolitana. Decide così di andare a fondo della questione e contatta i discendenti di Lucinda. La figlia della donna però non crede al professor Koestler e decide di andare via senza aiutarlo, ad un certo punto ci ripensa e capisce che deve fare qualcosa per salvare il mondo. L’ultimo evento segnato sui fogli rappresenta, infatti, la fine del mondo a causa dell’esplosione di un ordigno nucleare. La donna allora scappa di nuovo e nella confusione porta con sè anche il piccolo Caleb, ma ad una stazione di servizio la sua auto viene rubata. John perde il figlio e di fronte all’imminente fine del mondo decide di fare i conti con il suo passato e fa pace con la sua famiglia. Nel finale si scopre che Caleb e la nipote di Lucinda sono ancora vivi, a rubare l’auto sono stati degli angeli che hanno salvato i bambini e insieme ad altri li hanno portati in un nuovo pianeta dove potranno cominciare una nuova vita e popolare il pianeta. Il film ha un ritmo frenetico, è ricco di effetti speciali e di sfumature e riferimenti biblici, molto buona è l’interpretazione di Cage, sempre perfetto nei panni del salvatore, anche quando la fine è vicina.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.