Senti chi parla (film)

0 2

Senti chi parla è un film diretto nel 1989 da Amy Heckerling. Si tratta di una commedia il cui titolo originale è Look who’s talking, interpretata da Kirstie Alley e John Travolta. La storia racconta la vicenda di Molly, giovane donna innamorata alla follia di Albert, uomo sbagliato, che sceglie di lasciarla dopo aver scoperto che lei è incinta. Molly, dunque, si mette in cerca dell’uomo giusto, e nel frattempo prova a cavarsela contando esclusivamente sulle proprie forze e sulle proprie capacità. A scegliere l’uomo giusto, però, non sarà solo Molly, ma anche il bambino che sta per nascere. Egli infatti, (che nella versione inglese originale ha la voce di Bruce Willis, mentre in quella italiana è doppiato da Paolo Villaggio) interviene in più di un’occasione per far sentire il proprio parere. In particolare, il bambino dimostra una notevole simpatia nei confronti di James, il tassista che permette alla donna di giungere all’ospedale e che poco alla volta entra in maniera sempre più insistente nella vita della piccola famiglia. Dal film originale sono stati tratti due sequel, Senti chi parla 2 e Senti chi parla adesso. Nel cast del film, oltre alla già citata Kirstie Alley, che interpreta Molly, e a John Travolta, che presta il volto a James, troviamo Olympia Dukakis, nei panni di Rosie, e George Segal, nei panni di Albert. Il piccolo Mikey viene interpretato da ben quattro attori: Christopher Aydon, Jaryd Waterhouse, Jason Schaller e Jacob Haines. Compaiono in piccoli ruoli anche Twink Caplan, che interpreta Rona, e Abe Vigoda, che presta il volto al nonno di James. Per quanto riguarda i doppiatori, Sergio Di Stefano presta la voce ad Albert, Ida Sansone a Rona, Roberto Chevalier a James, Franca Lumachi a Rosie, Sandro Sardone al nonno di James e Anna Rita Pasanisi a Molly. In conclusione, segnaliamo che si tratta di una commedia che ha riscontrato un notevole successo tanto negli Stati Uniti quanto in Italia, dove è stata trasmessa più e più volte in televisione negli anni Novanta incontrando sempre il favore del pubblico. Non mancano le citazioni di Travolta nei confronti dei suoi film precedenti, si ride molto anche, se non soprattutto, all’interpretazione vocale offerta da Paolo Villaggio, che con le consuete espressioni fantozziane porta il sorriso. Film tipico di un certo modo di far ridere tipico degli ultimi due decenni del secolo scorso, merita di essere sottolineata la prova dei due attori: oltre alla Alley, che con questa commedia ha raggiunto la definitiva consacrazione a livello mondiale, anche Travolta, che a sorpresa si trova bene all’interno di una pellicola in cui è il divertimento a farla da padrone. Concludiamo segnalando che i due film sequel, Senti chi parla 2 e Senti chi parla adesso, mantengono le caratteristiche di freschezza dell’originale, anche se perdono un po’ di brio. Da non perdere, in ogni caso, le voci di Anna Mazzamauro e Lino Banfi, chiamati a doppiare rispettivamente la sorellina e un amico di Mikey. Film, dunque, consigliato.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.