SI ABBASSA IL SIPARIO 11: Artissima 2012

0 1

La pittrice torinese Gabriella Galligani mi ha invitato ad accompagnarla all’inaugurazione di Artissima 2012 che è stata giovedì scorso all’Oval del Lingotto di Torino.
Mi ha fatto molto piacere questo invito sia per la piacevole compagnia della pittrice, sia perchè Artissima rappresenta per me un appuntamento imperdibile dell’offerta culturale della città sabauda.
Le aspettative non sono state deluse, la ricchezza delle opere esposte era tanta e varia, anche se un po’ sottotono e diversa rispetto agli anni scorsi.

Tra le cose positive sicuramente la maggiore quantità di giovani artisti da tutto il mondo, cosa molto apprezzata dal pubblico, rappresentato da persone peraltro di tutte le età.
Molte opere legate all’immagine fotografica, molte a tecniche poliedriche ed alternative.
L’approccio tematico lascia scorgere forti messaggi di protesta, di scontento, di bisogno di cambiamento rispetto ad un universale sistema in crisi di valori, in crisi dei portafogli,in crisi di affettività.
Come ha commentato una giovane donna che ho sentito commentare l’evento, condivido l’idea che sono molte le cose che mi sarebbe piaciuto acquistare…ma qui si fa i conti con le note dolenti legate ai prezzi delle opere, prezzi altissimi, prezzi che rappresentano stipendi netti annuali di molte categorie lavorative, prezzi che anche fossero accessibili a livello di portafoglio personale (cosa peraltro neanche lontanamente immaginabile) non sarebbero accettabili da un punto di vista umano.

Ma questo è un pensiero a latere, che nulla vuol togliere alla compentenza e ricchezza culturale di tale evento.
Ampio soprattutto lo spazio dedicato alla Main Section, vario, interessante e variopinto di cui in particolare mi è piaciuto lan Davemport e Paul P.; appassionante quello delle New Entries in particolareArturo Hernandez Alcazar ; da non perdere Back to the future, e tantomeno Artissima 18…
Ma non voglio aggiungere altro, anche perchè ci sono opere di centinaia di artisti da tutto il mondo, difficile fare nomi, e poi non voglio ne’ influenzarvi ne’ togliervi la curiosità, il mio consiglio è di andare a vedere Artissima, senza dimenticare che all’uscita potete proseguire immergendovi in Artò, sempre al Lingotto, spazio dedicato all’artigianato moderno, attuale, importante, nonchè in Paratissima per le via limitrofe cittadine.
Buon we !

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.