SI ABBASSA IL SIPARIO 13: Guido Crosetto ed il suo silenzio

0 0

Cari amici lettori,
oggi la rubrica “Si abbassa il sipario” è una riflessione, un pensiero di plauso nei confronti di Guido Crosetto, un uomo che con semplicità, con umiltà, con emozione si è allontanato da un palcoscenico mediatico, quello di un dibattito televisivo, perchè voleva pensare, voleva riflettere, prendersi del tempo prima di parlare…non avendo nulla da dire, ha preferito tacere…

Stupore del pubblico, dei conduttori, degli spettatori.
Stupore positivo, sospiro di sollievo !

Finalmente qualcuno che non ha bisogno di apparire, di dire ad ogni costo !
Qualcuno che saluta e si allontana.
Qualcuno che si prende del tempo per riflettere, per confrontarsi, lontano dalle luci della ribalta, distante dalla spettacolarità volgare e prepotente alla quale i politici ci hanno abituato, stordendoci, soffocandoci, nauseandoci di parole…che alla fine rendono più ricchi loro, più poveri tutti noi !
I meccanismi della politica (o per meglio dire dell’appartenenza partitica), sono molto diversi da quelli di chi lavora (da chi ha la fortuna di svolgere un lavoro, un’occupazione onesta con un giusto ed equo riconoscimento economico), sono intrisi di ricerca di potere, di autorità, di denaro !
Nel giro di pochi giorni, due persone, due politici, diversi come età, come stile, come appartenenza, ci hanno mostrato che la parola ha un valore, ha un senso, ha un limite, ha una dignità…
Guido Crosetto e Matteo Renzi, coerenti ed equilibrati, motivati dal bene comune (e non solo dal male minore), dal buon senso (e non solo dalla buona fede), dall’educazione e dal rispetto delle persone (e non solo per quelle funzionali e potenti)….hanno deciso di tacere, donando a se stessi ed a tutti noi il lusso del silenzio, la ricchezza del tempo vuoto di rumore per fare nicchia al pensiero, strada maestra per la riflessione, per la decisione, per la scelta, la buona scelta !
Grazie !

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.