SI ABBASSA IL SIPARIO 6: Specchio Riflesso di Sara Bagnato

0 3

Buonasera a tutti !
Sono da poco tornata da uno spettacolo teatrale emozionante e tenero: gli attori era una trentina di giovani allievi della scuola Il Macinino – Movimento e Spettacolo di Torino, con un’età compresa dai cinque-sei anni fino ad arrivare ai primi anni della scuola superiore.
Il titolo dello spettacolo era Specchio Riflesso di Sara Bagnato, si trattava di una storia costruita su un intreccio simpatico e dinamico della favole più conosciute della letteratura per infanzia: Biancaneva, Cenerentola, Cappuccetto Rosso, Peter Pan, Pinocchio, la Bella Addormentata.

I personaggi che fanno da colonne portanti della trama sono tanti e ve li vengo ad illustrare:
la Volpe ed il Gatto, simpatici intriganti e intrallazzoni, che cercano di trovare la fidanzata scomparsa per il Principe Azzurro;
Cappuccetto Rosso, momentanea sostituta, nell’accudire i Sette Nani, di Biancaneve assente perché in viaggio di nozze con il suo principe;
Fata Smemorina, energetica, distratta, simpatica , onnipresente laddove viene nominata, pronta ad aiutare le giovani, belle, disincantate, e dai toni moderni, quali la sonnacchiosa principessa Aurora e la giovane Cenerentola;

Specchio, riflesso vivente della Matrigna di Biancaneve, stufo di dover rispondere alle monotone, insignificanti, ripetitive domande di questa insicura, egocentrica, Regina cattiva;
Le cattive, ma alla fine neanche più di tanto, Grimilde e Malefica;
I bei giovani aitanti, soli ed in cerca della loro metà Peter Pan, Capitan Uncino, Principe Azzurro;
Flora, Fauna e Serena, le dolci ed affettuose, anche se un po’ bamboleggianti fate madrine di Aurora;
I giovanissimi ma grintosi nanetti, attenti e pronti nelle battute, precise e puntuali;
Topina Flora e Mandolina, le aiutanti servizievoli, gentili, anche se con spirito critico di Cenerentola e di Grimilde.
Tutto lo svolgersi della trama era articolata tra recitazione, balletti e canti, distribuiti con equilibrio ed armonia.
E’ stata un’ora trascorsa in maniera molto rilassante e divertente.
I giovani attori erano professionali nelle loro parti, che avevano preparato dedicandoci ore di studio, e di prove, ma non con lo spirito delle Prime Donne, ma con l’allegra tensione, del gruppo, della squadra che deve impegnarsi per un obiettivo comune, da tutti condiviso, con divertimento e solidarietà, ed amicizie in crescendo.
Mi piace molto questo tipo di spirito, con il quale si trascorrono molti pomeriggi, da settembre e maggio, dopo l’impegno della scuola, e la fatica dei compiti, per crescer insieme, con la capacità di comunicare e comprendere, dovendoli interpretare, sentimenti ed emozioni, paure e timori, gioie e dolori della vita !
Bravi e grazie dello spettacolo Specchio Riflesso, un grazie grande ai grandi e bravi insegnanti Arianna Bellandi e Francesca Castriotti per la danza, Claudio Apricena e Sara Bagnato per il canto, Eleni Molos e Fabio Castello per la recitazione !

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.