SILK EPIL 7 WET E DRY. OPINIONE

0 3

I peli superflui sono un problema pesante soprattutto in estate o durante le ferie, infatti, in questi casi l’estetista di fiducia non è certo disponibile a seguirci e i rasoi pur essendo efficaci, veloci e poco ingombranti, lasciano dei risultati a dir poco sgradevoli o come dico io “le gambe a grattugia” e allora la soluzione migliore sono gli epilatori. Da sempre in questo settore un marchio che si distingue è BRAUN con il suo SILK EPIL, migliorato e perfezionato nel tempo per rispondere a tutte le esigenze delle donne e soprattutto per rendere l’EPILAZIONE CONFORTEVOLE E POCO DOLOROSA. Da sempre infatti ciò che caratterizza l’epilazione è il dolore, ma oggi con SILK EPIL 7 WET E DRY tutti questi problemi sono risolti. Vediamo perché.
Questo depilatore può essere utilizzato sia sotto l’acqua che all’asciutto, l’acqua calda però aiuta a preparare la pelle e apre i pori facilitando lo strappo del pelo, questo permette di avere un’ epilazione poco dolorosa o dolorosa per niente.
Le altre novità sono la testina che si muove di 15° per permettere all’epilatore di adattarsi alle curve del nostro corpo e quindi un’efficacia migliore, perché in questo modo vengono catturati più peli senza dover passare troppe volte nello stesso punto. Le 40 pinzette inoltre hanno una tecnologia in grado di sollevare e afferrare i peli anche più corti e la pelle risulterà liscia, è possibile eliminare anche i peli di mezzo millimetro, ovvero piccoli come un granello di sabbia.

Un problema che capita spesso a me è la difficoltà di notare durante l’epilazione i peli che spesso sono sottili e chiari, gli stessi però affiorano quando c’è una luminosità piena creando così imbarazzi, problema risolto con SILK EPIL 7 WET E DRY perché ha una piccola luce che può essere accesa e permette di vedere anche i peli più chiari, evitando così imbarazzi o un dover ritornare all’epilazione più volte. E’ possibile scegliere tra due velocità regolandosi in base alle personali esigenze.
Potendo essere usato anche in acqua, si tratta di un epilatore ricaricabile, basta un’ ora per ricaricarlo e resta attivo per 40 minuti bastevoli per un’epilazione completa sia di gambe sia di braccia. Può essere sciacquato sotto l’acqua e questo assicura igiene all’attrezzo. E’ possibile trovare in commercio anche i ricambi, nel caso di rotture e accessori in più, come la testina per il viso o per le zone delicate.
Questo prodotto inoltre è realizzato in collaborazione con Gilette e in particolare sfrutta le caratteristiche del rasoio Venus di Gilette per definire le zone delicate come la zona bikini.
Nella confezione sono anche offerte in omaggio delle salviette del marchio olaz che utilizzate prima dell’epilazione preparano la pelle e rendono la stessa maggiormente confortevole.

Il costo per ora è di circa 95 euro, ma non escludo con il tempo che possa notevolmente abbassarsi come è avvenuto per gli altri modelli silk epil braun.
Queste le varie caratteristiche di questo nuovo epilatore. I vantaggi sono una pelle più liscia a lungo e una ricrescita attenuata. Non spaventatevi se le prime volte provate del dolore perché lo stesso tende a svanire con il tempo, infatti, i nuovi peli saranno più deboli e quindi meno dolorosa sarà l’epilazione fino a renderla addirittura piacevole. Se siete particolarmente scure il problema può anche essere di una certa rilevanza, ma con il tempo comunque la pelle si abituerà e il dolore si attenuerà.
Il vantaggio maggiore è la possibilità di risparmiare molto e allo stesso tempo depilarsi anche in caso di “emergenza” senza impiegare molto tempo, sporcarsi con la cera o prendere appuntamenti dall’estetista, insomma se un appuntamento spunta all’improvviso potete essere pronte in mezz’ora.
E’ sinceramente uno degli acquisti migliori fatti, ho usato anche altri modelli, durati a lungo, e il loro costo si ammortizza massimo in un anno, ma durano anni e quindi il risparmio è notevole.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.