Sint (Film horror)

0 2

Avete mai pensato a cosa succederebbe se Santa Claus, invece di essere il nonnino buono dalla lunga barba bianca che porta doni ai bambini fosse un sanguinario demone che semina terrore? E’ quello che ha cercato di raccontare il regista e produttore Dick Maas, nel suo film “Sint” uscito nel 2010 in Olanda. Una rivisitazione in chiave horror della storia di San Nicola.
Secondo una popolare leggenda olandese (Sint significa appunto Santo in olandese) Santa Claus ha origine da Sinterklaas, un vescovo caratterizzato da vestiti rossi, mitria, croce dorata, una pastorale ed un cavallo bianco con il quale vola e lascia regali ai bambini dentro i camini.
Ma in questo film la storia raccontata da Maas è del tutto diversa. Alla fine del 1400, infatti, un vescovo particolarmente cattivo, dopo essere caduto in disgrazia comincia a girare per i villaggi della zona, seminando morte e terrore e compiendo nefandezze di ogni genere con la sua banda di balordi. Gli abitanti, però, decidono di ribellarsi ed incendiano la loro nave provocandone un’atroce morte fra le fiamme. E’ il giorno 5 dicembre e c’è la luna piena. Da quel momento l’anima dannata del vescovo continua a vagare in cerca di vendetta e ritorna ogni volta che il 5 dicembre c’è di nuovo la luna piena, uccidendo chiunque trovi sul suo cammino.

Per la prima volta dopo la sua morte SinterKlaas torna nel 1968 portando via bambini ed uccidendo centinaia di persone, compresa l’intera famiglia di un ragazzo, Goert che ritroviamo anni dopo come capo della polizia. Egli è consapevole che il demone è pronto a tornare, ma nessuno è disposto a credergli. Le autorità cercano di minimizzare e la Chiesa Cattolica nega che queste vicende siano legate al vescovo.

Passano gli anni e la luna piena ritorna il 5 dicembre 2010 insieme alla banda sanguinaria che si ripresenta uccidendo moltissime persone, compreso Goert, e nulla sembra poterla fermarla visto che i demoni sono immuni da qualsiasi proiettile. Ma non al fuoco, ed è così che proveranno a fermarli con l’aiuto di Frank un giovane studente che avrà un ruolo fondamentale nella storia anche dopo la morte di Goert.

In questo film, mai arrivato in Italia, il regista Dick Maas cerca di utilizzare una leggenda legata tradizionalmente al Natale, ai bambini, alla serenità ed alla bontà per creare qualcosa di terrificante, che dovrebbe portare gli spettatori e rivedere la loro idea sulla figura del Santo. La visione del film, in Olanda, è stata vietata ai minori di 16 anni ma ha comunque suscitato molte polemiche la diffusione della locandina che propone un Santa Claus deforme e sfregiato, ben diverso, quindi da come lo si è sempre immaginato.
Tanto che dopo un’azione legale è stata imposta la rimozione di tutta la pubblicità riguardante la pellicola.

Dick Mass, oltre alla regia, ha curato anche la produzione, le musiche ed il soggetto del film. Fra gli interpreti ricordiamo Huub Stapel (nel ruolo del malvagio Niklas), Egbert Jan Weeber (Frank), Bert Luppers (Goert) e Madelief Blanken (un’amica di Frank).

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.