Temple Run 2 – Videogioco

0 3

Finalmente disponibile su Google Play e App Store Temple Run 2, attesissimo seguito dell’endless run game più famoso del mondo mobile.

Imangi Studios non cambia assolutamente la formula di gioco: nei panni di un avventuriero alla Indiana Jones il giocatore dovrà fuggire da un antico tempio mentre è inseguito da una creatura demoniaca, molto più inquietante delle scimmie del primo episodio. Come nel primo episodio, però, la corsa verso la salvezza è infinita e, man mano che si avanza nel gioco, si fa sempre più difficile a causa di velocità in costante aumento, trappole, pericoli e dirupi da evitare e saltare.

La meccanica di gioco, dunque, non è cambiata quasi per nulla e Imangi Studios si è limitata a creare un Temple Run con gli steroidi per replicare il successo del primo episodio. La novità più grande è, ovviamente, il motore grafico che rende l’ambiente di gioco decisamente più vario e dettagliato. Temple Run 2 è, infatti, molto più bello da vedere e offre scenari decisamente più vari, salite e discese più credibili e qualche variazione sul tema che coinvolge anche le meccaniche di gioco: la presenza di ponti di corda a cui appendersi dopo un salto capaci di collegare più livelli dello scenario e sequenze a bordo di un carrello all’interno di una cava rappresentano le novità di un gameplay che resta comunque analogo a quello del primo episodio.

In sostanza, il concetto resta sempre lo stesso: comandi touch per saltare e schivare gli ostacoli e giroscopio per spostarsi a destra e a sinistra. Come al solito Imangi Studios non delude per la reattività dei controlli e Temple Run 2 è pressoché perfetto per quanto riguarda la risposta ai comandi. Il frame rate è alto e costante anche nelle fasi di gioco più concitate, dove la software house ha deciso di sacrificare la drawing line e accollarsi il rischio di incorrere nell’effetto pop-up pur di evitare cali di fluidità e scatti improvvisi che potrebbero essere fatali per il giocatore. In questo senso, per quanto a volte la comparsa degli elementi dello scenario sia davvero improvvisa, Imangi Studios ha fatto una scelta saggia privilegiando l’azione frenetica senza minare la giocabilità del titolo.

Per il resto, in Temple Run 2 torna anche il sistema freemium con cui è possibile acquistare immediatamente gemme e monete per sbloccare tutti i power up e i personaggi aggiuntivi disponibili, che restano comunque a disposizione di tutti i giocatori che vogliono, invece, attivarli raccogliendo nel gioco le risorse necessarie. A differenza del primo episodio, ogni personaggio ha un power up diverso che è possibile attivare dopo aver raccolto un numero sufficiente di monete durante e facendo doppio tap sullo schermo.

In definitiva, Temple Run 2 è un seguito che si basa sulla collaudata formula di “more of the same” per cui resta indubbiamente un ottimo gioco gratuito da avere sul proprio dispositivo mobile. Certo, si sarebbe potuto fare di più, ma evidentemente Imangi Studios non ha voluto rischiare per timore di intaccare il successo stratosferico del primo episodio.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.