Tenera la notte (film)

0 0

“Tenera è la notte” è il titolo di un film di genere drammatico. In pratica, si tratta di produzione statunitense che risale al 1962 ed ha una durata di 142 minuti. La pellicola è basata su un libro che porta lo stesso nome del lungometraggio ed è stato scritto da Francis Scott Fitzgerald. La regia del film è di Henry King e il cast degli attori vede le seguenti presenze: Cesare Danova, Jason Robards, Jennifer Jones, Joan Fontaine e Tom Ewell.
La vicenda di fondo ruota attorno al complicato rapporto matrimoniale fra Dick Diver e Nicole Diver. Lui è un giovane psichiatra e lei una ragazza molto bella, ma un po’ ‘pazzerella’, con qualche problemino di natura psicologica, forse qualche nota schizofrenica? Sarà divenuta così a causa del difficile rapporto con il padre? Forse è andata così, ma alla fine è più che altro un dato di fatto, un punto di partenza. La storia è ambientata in Francia, in quella parte suggestiva che va dalla meravigliosa costa azzurra alla suggestiva Parigi. Il contesto cronologico è legato agli anni venti, in una situazione di grande goliardia che nasconde a mio avviso un retroscena amaro, molto amaro. Come evolve la vicenda di fondo? Dick sta cercando di scrivere un libro, ma si avvale soprattutto della fortunata condizione economica della moglie. Loro si circondano ben presto di un bizzarro nucleo di amici, che racchiude delle personalità quanto meno eccentriche, per non dire fuorvianti. L’interazione fra i due protagonisti del film è gli altri componenti che si vengono ad aggiungere ben presto i suoi frutti.
Le mie impressioni personali? La storia è molto affascinante. In particolar modo, sono rimasto subito affascinato dall’ambientazione di fondo, che ho trovato parecchio di mio gradimento. Poi, la vicenda è piuttosto complessa, contorta e ricca di personaggi la cui caratterizzazione mi ha catturato. Insomma, le vicende sembrano solo un pretesto per porre l’occhio sulle personalità, le cui azioni tendono ad intrecciarsi fino quasi a stroncare le loro stesse vite, quanto meno da un punto di vista psicologico. Per quanto riguarda la scelta degli attori, ho letto molte recensioni così diverse fra di loro. La mia opinione personale è rivolta ad apprezzare le loro interpretazioni. Certo, Jennifer Jones ha probabilmente più anni del personaggio che interpreta, ma in realtà la cosa sembra non pesargli affatto. Anzi, nel pieno delle scene dimostra una giovinezza ed una leggerezza uniche. Sarà il fascino legato alla sua persona? Non lo so, ma comunque non credo sia sufficiente da solo ad ottenere un’ottima interpretazione. A proposito di questo, spicca anche la performance di Joan Fontaine, che, secondo me, è un personaggio davvero solare e luminoso.

In definitiva, sono nella condizione di poter consigliare questo film. Nel dettaglio, sembra un capolavoro mancato, ma per me è comunque fuori dubbio che si tratti di una buona pellicola. Al momento, è possibile acquistarlo sulla piattaforma inglese al prezzo di poco più di 32 sterline, al quale vanno aggiunte le spese di spedizione.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.