Terme di Bibione (benessere)

0 3

Per chi cerca relax nel Veneto, sicuramente la prima meta che viene in mente è proprio quella di Bibione, spiaggia sempre affollatissima, a partire dalla metà degli anni Cinquanta, quando venne fornita dei vari servizi che ne hanno fatto uno dei lidi più frequentati del nord, ai quali si aggiunge, da non sottovalutare, la vicinanza alla meravigliosa città di Venezia, che sicuramente aiuta a richiamare turisti che non si accontentino del semplice mare.
Ma alla spiaggia affollata, per chi cerca il vero relax, c’è davvero un’ottima alternativa: le terme.
Il centro termale è sicuramente uno dei migliori dell’intero stivale: basti pensare che oltre ai servizi estetici e di semplice rilassamento, la struttura è organizzata per poter accogliere anche persone affette da patologia neurologiche oppure ortopediche che necessitano di terapie coadiuvate da movimenti in acqua, effluvi , o simili, il tutto con il supporto di personale altamente specializzato.

Da un lato, quindi , perfetta beauty farm all’avanguardia, che permette di fare percorsi di vario tipo che comprendano trattamenti al viso, al corpo, curando il proprio corpo e la propria mente, ma al contempo anche un valido centro per la riabilitazione.
Il centro offre quindi piscine di varie temperature, elioterapia, climatoterapia, giochi d’acqua per bambini e per adulti , idromassaggi, bagno turco, saune, e naturalmente ottimi ristoranti per poter trascorrere qualche ora viziando e curando anche il proprio palato.
Alla ricchezza di servizi si aggiunge anche un valore aggiunto: l’etica della struttura, che prevede un rispetto per l’ambiente che non sempre viene posto come fulcro di attività di questo genere.
L’attenzione alla politica ambientale, e , soprattutto, alla risorsa naturale che permette al centro termale stesso di lavorare, viene espresso in diversi ambiti dalla struttura stessa: utilizzo di prodotti biodegradabili ed utilizzo di prodotti riciclati , ad esempio , così come attenzione a non sprecare energia , si sommano ad un importante e curato programma di comunicazione , di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali, e di formazione di chi lavora nella struttura.

Insomma, una vera e propria politica del centro termale che rende sicuramente un ottimo servizio a chiunque si rechi alle terme e se ne serva.
I prezzi del centro termale sono naturalmente diversi a seconda del tipo di trattamento che si richiede: si va, ad esempio, dai circa 20 euro del trattamento con la doccia di fango, ai 15 del bagno terapeutico in piscina , fino ai 70 euro di un trattamento a base di onde d’urto.
Si risparmia prenotando invece dei pacchetti veri e propri di trattamento : sei sedute di idropercorso per vasculopatie con idromassaggio , per esempio , costano 79 euro , contro i 14 euro e 50 centesimi di una sessione singola, e , naturalmente, se le sessioni che si prenotano sono dodici il risparmio è sicuramente ancora maggiore.
Il servizio è cortese e molto efficiente, l’igiene perfetta, i costi non altissimi se si confrontano con strutture di analogo genere: nell’insieme, quindi, un centro termale di un certo livello, dove sicuramente non si rimarrà mai delusi.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.