The Others (film)

0 4

Un film di Alejandro Amenabar.
Cast: Nicole Kidman, James Bentley, Alakina Mann, Christopher Eccleston.
Anno: 2001

Genere: horror, thriller
Durata: 104 min
Distribuzione: Lucky Red

Ambientato subito dopo la Seconda Guerra Mondiale su un isola nella Manica, narra le vicende di Grace, interpretata da Nicole Kidman, e dei suoi due figli, Anne e Nicholas, affetti da una grave malattia che li costringe a stare lontani dalla luce solare, tanto che Grace tiene sempre ben chiuse le tende della loro grande casa. Grace attende suo marito partito in guerra ed è una donna dal carattere molto rigido. Improvvisamente la vita di Grace e dei suoi figli viene sconvolta dall’arrivo di tre domestici che abitavano molti anni prima nella casa e che avevano dovuto lasciare a causa della tubercolosi. Grace comincia a sentirsi spiata ed è presa da una continua caccia all’intruso armandosi del suo fucile. Nel frattempo i due bambini, Anne e Nicholas, cominciano a notare gli strani comportamenti della loro madre e raccontano di un altro bambino presente in casa il cui nome è Victor. Tra colpi di scena e attimi da brivido scoprirà una tremenda verità.

Il film, uscito al cinema nell’ ottobre del 2001, è ispirato ad un libro dello scrittore inglese Henry James. Il trailer ne da uno scorcio basato principalmente sui colpi mozzafiato e sulla tensione provocata dai comportamenti della protagonista Grace. Forse il miglior film di Alejandro Amenabar che riesce a cogliere perfettamente il clima presente nella casa, isolata da tutto il mondo e avvolta nella nebbia.
Porte chiuse, nebbia, voci, rumori, lapidi non fanno altro che alimentare la paura e l’ attesa di qualcosa che si avvicina ogni momento di più.
I temi ricorrenti sono la morte, il peccato ed il buio; capisaldi che si intrecciano in ogni vicenda del film rendendo l’ atmosfera angosciante ed inquieta. Riportando alla mente dello spettatore questi temi, il regista lo pone in una condizione di riflessione e lo spinge a porsi domande a cui potranno arrivare risposte plausibili. E proprio nella conclusione lo spettatore potrà capire qual’ era l’ iniziale contrapposizione intrisa da simbolismi e allegorie.

Il cast riesce a compiere un lavoro eccezionale. Brilla Nicole Kidman in quest’ interpretazione e si candida ad attrice di ogni genere cinematografico. Algida e fredda in questo film rispecchia perfettamente il personaggio rigido e distante di Grace, donna del dopo guerra in attesa del proprio marito spinto negli orrori della guerra che resta sola a badare ai due figli ammalati in una casa da vero film gotico.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.